Frontale in via Cavin di Sala Grave un uomo, due ferite

MIRANO Al volante dopo aver assunto tranquillanti, imbocca la rotonda contromano e provoca un frontale con un'utilitaria. Sfiorata la tragedia venerdì sera a due passi dal centro di Mirano, anche se il bilancio è lo stesso pesante: due feriti, di cui uno grave. Lo schianto, tremendo, si è verificato poco dopo le 21 alla rotonda da Coi, dove incrociano via Cavin di Sala e via Scaltenigo. È proprio nel ramo di rotatoria che immette su via Scaltenigo che si è verificato lo scontro. Una Daewoo Matiz con a bordo marito e moglie di Noale ha imboccato la provinciale quando si è trovata di fronte un suv Dacia Duster che stava entrando in rotonda contromano. Troppo tardi per frenare: il suv e l'utilitaria si sono scontrati frontalmente sbalzando indietro di diversi metri. La piccola Matiz, più leggera, ha avuto la peggio, accartocciandosi su se stessa e finendo sopra lo spartitraffico. Subito sono scattati i soccorsi: i primi a intervenire sono stati alcuni residenti, altri automobilisti di passaggio e i clienti del vicino bar Rosa. Per liberare i due occupanti dell'utilitaria è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco, che hanno estratto dalle lamiere contorte della loro auto L.B., 48 anni e la moglie E.V. di 45, noalesi, trasportati in ospedale in codice rosso. L'uomo è il più grave, anche se non corre pericolo di vita: estratto non cosciente dalla sua auto è stato ricoverato in Chirurgia e la prognosi resta riservata. Ferite più lievi per la moglie. Illeso invece M.F., 29 anni, di S. Maria di Sala, che era alla guida del suv.(f.d.g.) ©RIPRODUZIONE RISERVATA