Stadio, spariti 1200 euro dagli spogliatoi

MIRA.Ignoti entrano negli spogliatoi dello stadio comunale di Mira mentre si sta svolgendo la partita Mira-Sant'Erasmo, e rubano 1200 euro dallo stanzino della formazione ospite. La vicenda è accaduta domenica ed è stata segnalata alla Figc da Renato Torollo, presidente del Sant'Erasmo. «Voglio segnalare alle altre squadre di stare attente quando andranno in trasferta a Mira. Alla fine della partita abbiamo constatato di essere stati derubati dei soldi che erano dentro i portafogli. Appena ce ne siamo accorti siamo usciti della spogliatoio e abbiamo cercato invano i dirigenti del Mira Calcio. Il guardiano ci ha detto che non sapeva niente. Comunque dopo aver controllato è emerso che la porta secondaria era chiusa ma non a chiave». I dirigenti del Sant'Erasmo hanno poi informato l'arbitro e il commissario di campo oltre ad avvisare i carabinieri che hanno constatato che la porta non era stata forzata. «Non vogliamo accusare nessuno dell'episodio ma dobbiamo segnalare che l'atteggiamento del Mira ha lasciato a desiderare non solo non aiutando a fare chiarezza dell'episodio ma soprattutto non offrendo neanche un po' di comprensione, tenendo un atteggiamento di distacco». Il Mira Calcio, tramite il presidente Generoso Guarino, con una nota spiega che questo fatto ha penalizzato anche la società di Mira, che ha chiesto scusa alla dirigenza del Sant'Erasmo promettendo di fare luce sulla vicenda. (g.pir.)