Senza Titolo

ELENA COMMESSATTI"Esuberante, irrequieto, impulsivo, a volte persino violento", scrive di Raimondo D'Aronco nel 1932 l'architetto Marcello Piacentini. "Facile a innamorarsi di ogni idea che avesse l'impronta del genio e dell'originalità", così prosegue. Ecco che a novant'anni dalla morte di Raimondo

Senza Titolo

ELENA COMMESSATTI"Esuberante, irrequieto, impulsivo, a volte persino violento", scrive di Raimondo D'Aronco nel 1932 l'architetto Marcello Piacentini. "Facile a innamorarsi di ogni idea che avesse l'impronta del genio e dell'originalità", così prosegue. Ecco che a novant'anni dalla morte di Raimondo

Senza Titolo

ELENA COMMESSATTI"Esuberante, irrequieto, impulsivo, a volte persino violento", scrive di Raimondo D'Aronco nel 1932 l'architetto Marcello Piacentini. "Facile a innamorarsi di ogni idea che avesse l'impronta del genio e dell'originalità", così prosegue. Ecco che a novant'anni dalla morte di Raimondo