Senza Titolo

PoliticaAl Pd regionale serveun rinnovamentoVoglio ringraziare Mattia Pertoldi e Diego D'Amelio per i chiari resoconti sul dibattito svoltosi, sia alla direzione che all'assemblea regionale del Pd, dopo gli amari risultati elettorali, che mi hanno permesso una partecipazione "virtuale", alle due riu

Isabella De Monte (Terzo polo): "Azione e Italia viva partito unico? Sì, ma ci vorrà tempo"

video Isabella De Monte, segretaria regionale di Azione e nuova deputata alla Camera, nel commentare i numeri delle elezioni politiche definisce "gratificante" il risultato ottenuto da Terzo polo. E nell'affrontare il tema di un prossimo partito unico fra la stessa Azione e Italia viva, afferma: "Si va in questa direzione, ma al momento è presto per definire tempi e modi" (intervista di Mattia Pertoldi).

Shaurli (Pd): "Non è il risultato che ci aspettavamo, ma siamo il secondo partito italiano"

video “La vittoria della Destra di Giorgia Meloni è nettissima e quindi dobbiamo riconoscere la sconfitta, non è il risultato che ci aspettavamo”. Ad affermarlo è stato al Messaggero Veneto il segretario regionale del Pd, Cristiano Shaurli. “Abbiamo comunque la responsabilità di essere la principale forza di opposizione e il secondo partito italiano – ha dichiarato -. Dopo quello che è accaduto con la caduta del governo Draghi abbiamo dimostrato coerenza, e anche coraggio, nella scelta delle alleanze. Questo non ha pagato, ma mantenere l’alleanza con il M5s non era per noi possibile”. Il Pd affronterà le elezioni regionali “partendo con i dati ottenuti nelle città come Udine e Trieste che sono molto positivi, a dimostrazione di come ci sia qui un forte radicamento che manca nelle periferie, e dal fatto che di fronte abbiamo un centrodestra guidato da Fratelli d’Italia. Noi dobbiamo costruire una alternativa seria” (intervista a cura di Mattia Pertoldi).

Shaurli (Pd): "Non è il risultato che ci aspettavamo, siamo comunque il secondo partito italiano"

video “La vittoria della Destra di Giorgia Meloni è nettissima e quindi dobbiamo riconoscere la sconfitta, non è il risultato che ci aspettavamo”. Ad affermarlo è stato al Messaggero Veneto il segretario regionale del Pd, Cristiano Shaurli. “Abbiamo comunque la responsabilità di essere la principale forza di opposizione e il secondo partito italiano – ha dichiarato -. Dopo quello che è accaduto con la caduta del governo Draghi abbiamo dimostrato coerenza, e anche coraggio, nella scelta delle alleanze. Questo non ha pagato, ma mantenere l’alleanza con il M5s non era per noi possibile”. Il Pd affronterà le elezioni regionali “partendo con i dati ottenuti nelle città come Udine e Trieste che sono molto positivi, a dimostrazione di come ci sia qui un forte radicamento che manca nelle periferie, e dal fatto che di fronte abbiamo un centrodestra guidato da Fratelli d’Italia. Noi dobbiamo costruire una alternativa seria” (video a cura di Mattia Pertoldi).

Autonomie locali: sabato un confronto

Sabato, dalle 10 in poi, nell'auditorium San Marco di Palmanova, è in programma l'annuale assemblea dei sindaci emeriti. All'ordine del giorno l'approvazione del bilancio cui seguirà un convegno dal titolo "Testimonianze a confronto di Comunità consolidate in Fvg", moderato dal giornalista del Messa