La Vivarina frena: sorpasso Liventina Spilimbergo ko

Stefano Crocicchia/ pordenoneIl pari senza reti sul campo dello Zoppola costa alla Vivarina la discesa dal vertice del girone A di Seconda categoria. A superare i biancazzurri e a prendersi lo scettro è la Liventina San Odorico, impostasi per 3-1 in casa dello United Porcia: inutile ai purliliesi un centro di Lengole, di fronte a quelle ospiti di Piva, Nallbani e Sandrin. Cambio della guardia anche al terzo posto, dove si assesta il Valvasone. Decisivo, per i rossoblù, il perentorio 4-0 rifilato a domicilio al Cavolano: a segno Loriggiola, Pittaro (doppietta) e Biason. Il sorpasso avviene a scapito della Real Castellana, fermata sull'1-1 a Pravisdomini nello scontro ai piani alti: a Fuschi risponde Ius.Pari anche a San Leonardo, dove la Purliliese si salva sul 2-2 grazie a De Piccoli e Zambon, e a Polcenigo, nell'1-1 del derby della Pedemontana fra neroverdi e Sarone 1975-2017 con reti di Tomasella per i locali e Vettore per gli ospiti. A completare il quadro il risicato 2-1 con cui il Tiezzo 1954 inchioda al fondo della graduatoria il Prata F.G.: Facchin e Chiarot fanno la fortuna dei granata, vano ai mobilieri Medolli. Turno di riposo per il Maniago, che domenica prossima ripartirà sul difficile campo della nuova capolista.Passando al girone B, sorride al Barbeano il derby provinciale di giornata: i biancorossi si impongono 2-1 sull'Arzino grazie a Toppan e Donda, mentre ai valligiano non basta Garlatti. Per i mosaicisti è il secondo successo di fila. E a proposito di mosaico, va male invece allo Spilimbergo, che incappa nel primo ko stagionale a Coseano: inutile Russo nel 3-2 con cui gli udinesi vincono l'incontro. Perde ancora lunghezze anche il Valeriano/Pinzano, stavolta "incolpevolmente": a fermare i bianconeri, infatti, è stato il turno di riposo. Nel frattempo l'Arteniese vola a +4. Giallo, nel girone D, a Sesto: il Flumignano arriva con undici uomini contati e il primo tempo finisce con un impari 12-0; a quel punto gli udinesi si rifiutano di tornare in campo, firmando, con dirigente accompagnatore e capitano, una dichiarazione di responsabilità in tal senso. Un episodio che rappresenta pressoché un unicum: da capire ora se sarà assegnato il 3-0 a tavolino in favore dei sestesi o se sarà omologato il parziale della prima frazione. Per quanto riguarda le altre, male il Morsano, che cede 0-3 in casa dell'Union 91, frena la risalita della Ramuscellese, alla quale non bastano Lenisa, Novello e Letizia nel 3-3 di Bertiolo. --© RIPRODUZIONE RISERVATA