Il Friuli può contare su nuovi vicari in cinque parrocchie

Alessandro Cesare / UDINESono trascorsi tre mesi dalla loro ordinazione a sacerdoti. Ora sono pronti a prendere servizio nelle parrocchie alle quali sono stati assegnati, andando a mitigare quella penuria di parroci che caratterizza soprattutto le aree più periferie della diocesi. Ieri l'arcivescovo di Udine, monsignor Andrea Bruno Mazzocato, ha nominato i nuovi vicari nelle parrocchie di Codroipo, Tarvisio, San Daniele, San Giorgio di Nogaro e Palmanova.Si tratta di don Gabriele Pighin, don Matteo Lanaro, don Davide Larcher e don Alberto Santi, tutti ordinati il 26 giugno scorso. A loro si aggiunge don Alberto Paschini, che ha un'esperienza più lunga con l'abito talare, essendo stato nominato nel giugno 2018.Le età vanno dai 24 ai 35 anni: dopo essersi congedati dalle comunità che hanno accolto i primi mesi del loro ministero presbiterale si apprestano ad affrontare il nuovo incarico operando in supporto ai preti "titolari".A Codroipo è destinato don Pighin. Nato nel 1996, è originario di Rivignano. Dopo aver svolto servizio da seminarista nelle parrocchie di Rivignano e Cividale, ha donato le primizie del suo ministero presbiterale nella parrocchia di Reana del Rojale. Ha già iniziato il suo servizio a Codroipo affiancando monsignor Ivan Bettuzzi e il vicario don Carlos Botero Arias. A Palmanova, a metà ottobre, arriverà don Paschini. Originario di Illegio, compirà 30 anni a novembre. Ha prestato servizio a Illegio, Tolmezzo e Tarcento prima di essere ordinato sacerdote, poi nella Collaborazione pastorale di San Giorgio di Nogaro. Darà manforte a monsignor Angelo Del Zotto non solo nella città stellata, ma anche a Bagnaria Arsa e Sevegliano, Ialmicco, Trivignano e Clauiano.Don Lanaro, invece, andrà in Valcanale: classe 1987, è originario di Povoletto. Darà una mano a Alan Gueijman Iacoponi nella vasta Collaborazione pastorale di Tarvisio, comprendente anche le parrocchie di Malborghetto-Valbruna, Ugovizza, Camporosso, Cave del Predil, Fusine in Valromana. Sarà accolto domenica durante la messa delle 10 a Tarvisio. Don Santi è destinato a San Giorgio di Nogaro, dalla seconda metà di ottobre. Con i suoi 24 anni è il più giovane presbitero del clero udinese. Originario di Ursinins Piccolo, affiancherà monsignor Igino Schiff occupandosi di San Giorgio, Porto Nogaro, Villanova, Zellina, Marano Lagunare, Porpetto, Castello e Corgnolo.Infine don Larcher, 25enne sacerdote carnico, che l'arcivescovo Mazzocato ha voluto confermare nella parrocchia di San Daniele accanto a don Sergio De Cecco. --© RIPRODUZIONE RISERVATA