Servizio civile digitale L'amministrazione cerca volontari con un bando

Maristella Cescutti / FagagnaPubblicato il bando per la selezione di operatori volontari da impiegare in progetti di servizio civile digitale. Scadenza prevista per il 30 settembre entro le 14. Poi c'è una selezione da parte di una commissione che creerà una graduatoria e l'assunzione deve avvenire entro il 31 dicembre di quest'anno. Le persone interessate devono indicare nella domanda, visto che il bando ha una valenza nazionale, a quale dei 212 progetti vogliono partecipare e dove. Fagagna e Ragogna sono i due comuni della Comunità collinare ( che gestisce il Servizio Civile Digitale per i suoi 15 comuni ) che hanno, ad oggi, aderito al bando nazionale per 2 posti dei 2613 messi in concorso.Di questi: 1.638 saranno gli operatori che saranno avviati in 212 progetti attinenti a 62 programmi di intervento del Servizio civile digitale; 522 è il numero di quelli che saranno avviati in 66 progetti afferenti a 26 programmi per la sperimentazione del servizio; 441 i volontari inseriti in 54 progetti concernenti 22 programmi che riguardano il servizio civile ambientale e altri 12 in due progetti per le Politiche Giovanili. Nello specifico il bando, come rimarca il sindaco di Fagagna Daniele Chiarvesio, cerca dei "volontari digitali" per dare ai giovani l'opportunità di provare una esperienza lavorativa all'interno delle pubbliche amministrazioni. «Comunque - aggiunge - avere la disponibilità di un giovane è una risorsa aggiuntiva per tutta l'amministrazione , in particolare nel settore digitale visto la sua grande e rapida evoluzione». Il periodo di lavoro per i giovani dai 18 ai 28 anni con queste specifiche competenze considerati pure "facilitatori" digitali dura 12 mesi con un orario di servizio di 25 ore settimanali. Il compenso oscilla tra le 400 e le 500 euro mensili. Gli interessati possono presentare domanda di partecipazione ad uno dei progetti elencati nel bando per regione, provincia, comune attraverso la piattaforma Domanda on line (Dol) all'indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it tramite PC , smartphone o tablet. I progetti si realizzeranno entro la fine del 2023. --