Lavori alle elementari il cantiere a maggio

MAGNANO IN RIVIERA Con l'avvio del nuovo anno scolastico l'amministrazione comunale di Magnano in Riviera conferma la gratuità del servizio di pre-accoglienza e di accompagnamento sull'autobus per i bambini che frequentano il plesso del paese. «È una decisione - spiega il sindaco Roberta Moro - che vuole tenere conto del particolare clima di incertezza collegato all'incremento delle spese a carico delle famiglie, nonostante le proiezioni sul caro energia del plesso scolastico siano poco rassicuranti per l'amministrazione comunale in vista del periodo invernale con oneri crescenti sul bilancio comunale». A Magnano, la bolletta di giugno delle scuole è passata da 900 a 1700 euro, dunque gli amministratori hanno già aggiunto poste specifiche a bilancio per poter affrontare costi esorbitanti che potrebbero presentarsi nei mesi più freddi, ma anche predisposto alcune segnalazioni alla direzione della scuola: «Nel periodo del Covid - spiega il sindaco Moro - chiaramente le bollette sono lievitate anche perché si apriva la finestra per cambiare l'aria. Chiederemo al dirigente scolastico di concentrare su due giorni l'uso della palestra che è l'area che ha più perdite». Comunque sia, l'amministrazione comunale avvierà dei lavori per il miglioramento sismico e soprattutto energetico della scuola grazie a un contributo della Regione di 1,5 milioni di euro. L'obiettivo è far partire l'intervento a maggio per concluderlo con l'inizio del prossimo anno scolastico: «Il primo lotto - spiega il sindaco Moro - riguarderà la scuola primaria con interventi di coibentazione, coperture, serramentistica, installazione di pompa di calore, integrazione dell'impianto fotovoltaico, impiantistica a led e impianto domotico per il controllo energetico dell'intero edificio. Ci impegneremo a cercare ulteriori fondi anche per la scuola materna che dovrà essere oggetto di lavori simili che hanno l'obiettivo di portare gli edifici in regime di consumo energetico quasi nullo. L'amministrazione comunale in questi anni ha investito molto anche sulla sostituzione delle vecchie lampade dell'illuminazione pubblica che ci ha fatto risparmiare molto». --P.C.