La gestione del Miotto affidata alla Servizi teatrali di Casarsa

Guglielmo Zisa / SPILIMBERGOSarà la Servizi teatrali srl, con sede legale a Casarsa della Delizia, a gestire il rinnovato cinema-teatro Miotto, per conto del Comune, nel prossimo triennio. Questo l'esito della procedura negoziata promossa dall'ente di palazzo di Sopra e finalizzata all'affidamento del servizio di gestione tecnica dello storico immobile di viale Barbacane, inaugurato nel dicembre di tre anni fa dopo i lavori di riqualificazione, adibito a sala per proiezioni cinematografiche, spettacoli musicali e teatrali, attività ricreative e artistiche.La società casarsese si è aggiudicata la gara al ribasso praticando l'offerta più conveniente per il municipio. Dietro un corrispettivo di 48 mila 892,95 euro (la base d'asta era stata fissata a 75 mila euro, per cui è stato praticato un ribasso del 20,5 per cento) si impegna a garantire per i prossimi tre anni il funzionamento della struttura. La nuova gestione subentrerà all'attuale, garantita da Edit eventi, dal primo novembre 2022 al 31 dicembre 2025, con possibilità di rinnovo per altri tre anni. Il nuovo concessionario dovrà garantire apertura, chiusura e controllo del teatro, oltre che in occasione di spettacoli e manifestazioni programmate, anche per lo svolgimento di prove, allestimenti o altri eventi, la verifica del buon funzionamento degli impianti elettrici, termici, scenici, di amplificazione e in generale di tutta l'impiantistica installata, messa a disposizione e coordinamento di una squadra antincendio, servizio di primo soccorso, personale di sala, la gestione di tutta la parte amministrativa, l'emissione e la vendita dei biglietti e degli abbonamenti, nonché la pulizia ordinaria dei locali dopo ogni utilizzo.«L'affidamento della struttura da 374 posti a sedere, fra platea e galleria, a esterni si rende necessaria considerato che il Comune non ha alcuna esperienza diretta di gestione tecnica e all'interno dell'organico comunale non c'è una figura idonea a ricoprire questo ruolo», spiega l'assessore comunale alla cultura Ester Filipuzzi. La sala polifunzionale, dal 2009 di proprietà comunale, che proprio martedì scorso ha riacceso i riflettori con le nuova stagione di film d'essai, proseguirà anche in futuro a ospitare quei grandi eventi che ne hanno segnato la storia. --© RIPRODUZIONE RISERVATA