Senza Titolo

L'appelloSi riapra a Gradola torretta di legnoVolevo segnalare che la torretta di osservazione in legno sita sulle sponde della foce dell'Isonzo (isola della Cona) a Punta Sdobba in Comune di Grado raggiungibile dalla località Caneo è stata chiusa con mezzi improvvisati (rete elettrosaldata per l'edilizia) e quindi resa non fruibile, senza alcun cartello che giustifichi tale chiusura, il sito e molto suggestivo e frequentato dagli amanti della natura. Chiedo se le autorità competenti leggendo questa segnalazione possono attivarsi per ripristinare la fruibilità del sito con la dovuta manutenzione. Giovanni Jenco PaoloniPremariaccoTeatroUna sede degnaallo Stabile friulanoSede Teatri Stabil Furlan. Di cuant che il Comun di Udin al à decidût di cuistâ il cine Teatri Odeon, si son palesadis diviersis soluzions, dutis interessantis. O ai spietât un pôc prime di scrivi, par scoltâ ben i diviers progjets. Ma la mê idee mi jere za barlumade propri sul Odeon durant la bataie pal Stabil furlan, ma jessint di un privât al sarès stât une vore dificil otignî, fin dal scomençament de ativitât, une proprie sede a Udin come capitâl dal Friûl. No jerin altris alternativis, e la soluzion cjapade e je stade une vore preseade par deventâ une degne sede dal Teatri Stabil furlan. Un Teatri nassût par podê realizâ dai spetacui di professioniscj, no dome par Udin ma in dut il Friûl e ancje pal forest (come che al è za capitât). In chescj trê agns di ativitât il nestri Teatri al à dimostrât di fâ lis robis cu la massime serietât e cuntune vore di professionalitât. Duncje al à dutis lis cjartis par vê une so sede, come che le àn ducj i Teatris Stabii tal mont (Triest al insegne).Duncje cun cheste mê letare mi indreci a ducj i politics, di drete e di çampe e dal centri: se o vês a cûr la nestre lenghe e la nestre culture, lavorait par dâ une sede al nestri Teatri che cul so lavôr al à dât e al darà une gruesse man pe valorizazion de nestre lenghe, ricognossude ancje dal Stât, e soredut dimostrâ a ducj che il nestri Teatri cu la nestre lenghe al à la stesse dignitât di ducj i teatris dal mont. Bepi Agostinis UdineLa considerazioneQuella moda del "tu"che infastidisceCondivido parola per parola l'articolo di Arrigo De Pauli sulla «moda fastidiosa del tu». Descrive con chiarezza quanto io penso da parecchi anni, voglio però aggiungere che il fatto è ancora più grave quando allo stesso sportello un impiegato dà del TU ad una signora nera e del LEI a me, che vengo subito dopo. In attesa di trovarmi in Ospedale e di sentirmi rivolgere un umiliante: «Cemùt statu vuè, nòne? ». Maria Luisa BassiUdinePassato e presenteI versi di Trilussae la guerra in UcrainaFra le tante parole sulla terribile guerra in Ucraina, un bellissimo sonetto di Trilussa fa il quadro più veritiero: «Quer covo d'assasini che c'insaguina la terra sa benone che la guerra è un gran giro de quatrini che prepara le risorse pe li ladri delle Borse». Sarà antico sarà semplice ma ci trovi tanta verità. Giuseppe Marcuzzi Aiello del Friuli