Oltre 10 milioni per completare la ciclovia lungo l'ex ferrovia

Guglielmo ZisaSAN GIORGIO DELLA RICHINVELDa«È stato un incontro giusto, proficuo, doveroso. Abbiamo condiviso, Regione e amministrazioni locali, l'idea che una volta approvata la progettazione definitiva-esecutiva si procederà con la gara per l'appalto delle opere. Opere che saranno realizzate suddivise in lotti. La Regione si è impegnata a reperire le risorse per la realizzazione della ciclabile lungo tutto il tracciato. Sinora abbiamo a disposizione quasi 5 milioni di euro, una cifra importante che verrà investita sul territorio». Lo ha affermato l'assessore regionale alle infrastrutture e territorio, Graziano Pizzimenti, intervenuto ieri mattina nel municipio di San Giorgio della Richinvelda all'atteso incontro di presentazione del progetto preliminare, commissionato dalla Regione, per la riconversione a ciclovia del tracciato dell'ex ferrovia che collegava Pinzano al Tagliamento a Casarsa.Oltre al sindaco sangiorgino Michele Leon, erano presenti il vicesindaco di Spilimbergo, Ester Filipuzzi, i sindaci di Valvasone Arzene, Markus Maurmair, di San Martino al Tagliamento, Francesco Del Bianco, di Casarsa, Claudio Colussi, e la consigliera delegata per il Comune di Pinzano al Tagliamento Chantal Fresco. Con loro i progettisti incaricati e i funzionari della Regione.Proprio agli addetti ai lavori è toccato il compito di presentare agli amministratori locali i dettagli del progetto, soffermandosi sulla caratteristiche tecniche della realizzazione e della trasformazione dell'intera tratta che potrebbe finalmente aprire nuovi scenari economici e di valorizzazione turistica all'intero territorio. Si sono analizzate nello specifico le criticità degli attraversamenti con le strade principali e secondarie per garantire sicurezza al transito sia dei ciclisti sia dei mezzi a motore. Inoltre si è considerata la necessità di procedere alla realizzazione per lotti funzionali individuando tre stralci: un tratto sarà da Casarsa della Delizia a San Martino al Tagliamento, quello più consistente collegherà San Martino al Tagliamento a Spilimbergo e il tratto più a nord andrà da Spilimbergo a Pinzano al Tagliamento.«Nell'incontro - spiega il primo cittadino del Comune di San Giorgio della Richinvelda, Michele Leon, facendosi portavoce dei colleghi - si è parlato di come poter attingere anche alle risorse mancanti, per realizzare la ciclovia sull'intera tratta, per la cui completa trasformazione i costi sono saliti a oltre 10 milioni di euro».L'esponente della giunta regionale ha garantito il massimo impegno ai sindaci per reperire le risorse mancanti per completare in tempi rapidi la ciclovia. «Inoltre, con i tecnici della Regione, si è discusso anche dell'acquisizione dei caselli e delle pertinenze, con particolare riferimento alla questione legata a Spilimbergo, tratto per il quale ci sono difficoltà nell'area dell'ex stazione dei treni. Difficoltà che, come ha ribadito l'assessore regionale, saranno superate», precisa Leon.«La Casarsa-Pinzano sarà un'infrastruttura strategica per il territorio pordenonese - conclude il sindaco sangiorgino -. 27 chilometri immersi nella natura tra montagne, vigneti, mosaico, borghi antichi e castelli storici». --© RIPRODUZIONE RISERVATA