Suoni e immagini della Pordenone occupata nel 1917

di Cristina SaviÈ dedicato alla Grande guerra nel Pordenonese durante e dopo l'occupazione austro- ungarica del 1917 e alternerà testimonianze storiche, raccontate e recitate, musiche d'epoca e d'autore, proiezione di immagini e filmati il progetto "Pordenone 17... viaggio nella storia" organizzato dall'associazione Ensemble Armonia e presentato dalla presidente Patrizia Avon. Un percorso che coinvolge i comuni di Pordenone e Cordenons - intervenuti ieri con i rispettivi assessori alla cultura - e che prende il via oggi, alle 17, nella sala consiliare di Cordenons, con la conferenza concerto "Dopo la Grande guerra: Alicardo Pajer, un cordenonese da ricordare", relatori Lorella Tajariol e Gian Luigi Bettoli, storico e ricercatore che si concentrerà sull'operato delle giunte socialiste del primo dopoguerra. La musica sarà curata dai giovani interpreti di Ensemble Armonia Martedì, in San Francesco, alle 20.45, sarà Angelo Crosato, già conservatore del civico museo d'arte di Pordenone, a parlare dell'occupazione di Pordenone dopo Caporetto (24 ottobre 1917 ), in collaborazione con Lorella Tajariol, avvalendosi delle immagini della collezione di Gino Argentin. Voci recitanti "Punto e...a capo", il Trio Leonardo eseguirà la Sonata di Debussy (1916). Il 5 novembre nella sala consiliare di Cordenons il tema sarà "1917 L'occupazione di Cordenons e dintorni nella Grande Guerra: invasi e invasori".Memorie e testimonianze a cura di Anna Maria Piccolo Stella, già coautrice delle pubblicazioni "Cordenons durante la Grande Guerra" e "Dal fronte del Tagliamento al fronte del Piave. Episodi della Grande Guerra a Pordenone, Cordenons e San Vito al Tagliamento". Voce recitante Viviana Piccolo, al pianoforte Luca Passerella, e ancora immagini tratte dalla collezione di Gino Argentin. Al progetto è collegato il concorso internazionale di composizione per giovani musicisti (brani che si ispirano a testi poetici o testimonianze storiche della Grande Guerra) e che sfocerà in concerti a Pordenone, Venezia e Melburne (Australia) nel 2018. Info: www.ensemblearmonia.com.©RIPRODUZIONE RISERVATA