Vivaldi e Piazzolla, l'incontro celebrato nelle "Otto stagioni"

Un singolare intreccio fra la musica di Vivaldi e quella di Astor Piazzolla è al centro della piccola serie di tre concerti proposta dall'associazione Musica Pura nell'ambito del cartellone di Musae. Il primo appuntamento è per questa sera alle 21 nell'auditorium Concordia di Pordenone con le "Otto Stagioni" e cioè l'esecuzione delle popolarissime Quattro stagioni di Antonio Vivaldi alternate alla Cuatro Estacione Portenas di Astor Piazzolla, nella sequenza resa celebre dal grande violinista Gidon Kremer. Un abbinamento proposto dal direttore d'orchestra Eddi De Nadai che suggerisce un abbinamento dei due cicli ispirati alle stagioni dell'anno nei due emisferi opposti. Il concerto di oggi verrà replicato, con qualche piccola variante, domani sera, nel teatro Miotto di Spilimbergo e il 27 agosto al Parco dei Molini di Pasiano (al Teatro Gozzi in caso di maltempo), sempre alle 21 con ingresso libero, con la partecipazione di due giovanissimi e affermati talenti regionali, i violinisti Laura Bortolotto e Christian Sebastianutto. Nel concerto di Pordenone, invece, la protagonista è la violinista Suela Piciri. Di nascita albanese, Suela Piciri, è stata per 10 anni primo violino solista al Teatro dell'Opera di Tirana. Dopo essersi stabilita in Italia, ha collaborato con l'orchestra del Teatro alla Scala e dell'Arena di Verona e attualmente, in quanto vincitrice di concorso, fa parte dell'Orchestra del Teatro La Fenice. Intensa la sua attività solistica, che l'ha vista interpretare i maggiori capolavori del repertorio violinistico. Anche i due giovani solisti, Laura Bortolotto e Christian Sebastianutto, possono vantare un curriculum di tutto rispetto. Laura Bortolotto, diciottenne, ha vinto a soli 15 anni il 29° concorso nazionale di Vittorio Veneto e nel 2011 l'International Hindemith Competition di Berlino. Ha suonato come solista con l'Orchestra Santa Cecilia di Roma, Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, Deutsche Kammerorchester Berlin, Orchestra di Padova e del Veneto, Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova al 56° Festival dei Due Mondi di Spoleto. Christian Sebastianutto, dal canto suo, vincitore nel 2008 e 2009 della Rassegna d'archi di Vittorio Veneto e nel 2013 del Concorso "Città di Firenze", vanta una brillante attività solistica e cameristica in tutta Italia. La formazione orchestrale protagonista dei tre concerti è l'Accademia Arrigoni diretta da Eddi De Nadai. Una delle eccellenze del nostro territorio, l'Accademia Arrigoni raccoglie, sotto la guida di Domenico Mason, alcuni tra i migliori giovanissimi talenti del Friuli Venezia Giulia e del vicino Veneto e si sta affermando a livello nazionale come una delle migliori orchestre giovanili in attività. L'ingresso alle serate è libero. Cristina Savi ©RIPRODUZIONE RISERVATA