Applaudito concerto in Umbria dell'Accademia d'archi Arrigoni

L'orchestra dell'Accademia d'archi Arrigoni, con i suoi tanti talenti, è stata anche quest'anno tra i protagonisti del festival Assisi nel Mondo, con un'interpretazione brillante e fantasiosa che ha conquistato il pubblico. L'esibizione è avvenuta lunedì scorso nella chiesa-museo di San Francesco, a Montefalco, in Umbria, tra gli affreschi del Perugino e di Benozzo Gozzoli. L'orchestra giovanile sanvitese era stata invitata al festival annuale, che vanta tra i suoi padrini nomi come Zubin Mehta e Uto Ughi, per la quarta volta. «Un'attestazione di stima e un riconoscimento di valore – affermano alla Arrigoni - di cui il direttore Domenico Mason e i nostri giovani orchestrali vanno davvero orgogliosi». Il programma ha proposto due perle del concerto barocco: il Concerto per due violini di Bach e le Quattro stagioni di Vivaldi. Tutti giovanissimi i solisti: la diciottenne Masha Diatchenko, enfant prodige del violino che da anni colleziona prestigiose presenze internazionali, e le star della Arrigoni, Christian Sebastianutto, 18 anni, e Laura Bortolotto, 16 anni, ormai noti per i numerosi successi inanellati in concorsi nazionali e internazionali. L'Accademia d'archi sanvitese, del resto, è giovane per definizione: i musicisti sono ragazzi tra gli 11 e i vent'anni, ma vantano curricula sorprendenti. Nel blog (accademiadarchiarrigoni.blogspot.it) sono elencate le loro prodezze: oltre all'attività della Bortolotto, compaiono per esempio le recenti affermazioni delle violiniste Martina De Luca e Martina Orlando, l'attività concertistica di Sebastianutto e di Leo Morello, violoncellista noto anche per aver volato in Australia con l'orchestra di You Tube. Le uniche presenze "attempate" sono quelle del direttore Domenico Mason e del preparatore Oscar Pauletto, che con la loro esperienza hanno saputo condurre l'orchestra in quasi cento concerti (non sono mancati quelli di prestigio) in appena quattro anni di attività. La Regione ha scelto l'orchestra per il concerto di apertura del Concorso pianistico internazionale del Friuli Venezia Giulia, il 6 maggio prossimo, all'auditorium Concordia di Pordenone. L'Accademia organizzerà a luglio una serie di masterclass di alto livello. Andrea Sartori ©RIPRODUZIONE RISERVATA