Gabriella Paruzzi madrina del Triathlon del Matajur

SAVOGNA. La tredicesima edizione del Triajur, il triathlon del Monte Matajur - gara internazionale che registra puntualmente una folta partecipazione di atleti, da tutto il Friuli Venezia Giulia ma anche dalla Slovenia -, avrà una madrina d'eccezione: sarà infatti la campionessa Gabriella Paruzzi a premiare i vincitori. Appuntamento, come di consueto, il primo maggio, con partenza alle 10 dal ponte di Savogna: le iscrizioni si possono effettuare in loco, entro le 9.30 (presso il bar Crisnaro), oppure, entro il sabato precedente, al negozio Bici Sport di Cividale (tel e fax 0432 733542). La manifestazione, promossa da Pro loco Vartacia, alpini, vigili volontari e cacciatori del Comune di Savogna, prevede un percorso impegnativo «e la partecipazione - sottolineano gli organizzatori - è dunque consigliata solo ad atleti adeguatamente preparati sotto il profilo tecnico e fisico». Le squadre potranno essere composte da tre concorrenti - uno per frazione - oppure da un singolo atleta. La prima frazione, da Savogna a Montemaggiore (per un totale di 800 metri di dislivello), verrà compiuta in mountain bike; la seconda si snoderà da Montemaggiore alla cima del Matajur (1647 metri di altitudine) e andrà percorsa a piedi, come la terza, che porterà i partecipanti fino alla borgata di Masseris (800 metri s.l.m.) attraverso la Val Polaga. Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere ai numeri 338-5877265 e 0432 709942; la quota di adesione ammonta a 10 euro. La scorsa edizione, nonostante le pessime condizioni del tempo, si erano iscritte 30 squadre; in quella dell'anno precedente, più fortunata sotto il profilo meteorologico, i gruppi erano stati ben 48. (l.a.)