Liberty, magnificenza di un’epoca 

article L’arte orientale collezionata da Massimiliano I e il fascino del Liberty, l’ultimo vero linguaggio artistico internazionale a esprimere la cultura dell’Europa tra XIX e XX secolo. Due particolari mostre richiamano quest’estate l’attenzione sul Museo storico del Castello di Miramare: “Massimiliano...

di Cristiana Sparvoli

Inciampa e buca una tela del ’600

article In pochi secondi un ragazzo di 12 anni in visita a una mostra allestita a Taipei, ha messo male un piede, ha perso l’equilibrio e per non cadere ha cercato un appoggio con la mano alla sua destra. Peccato che proprio lì ci fosse la tela del ’600 di un pittore del tardo barocco italiano, Paolo Por...

Senza Titolo

Il conservatorio Cesare Pollini e Sampl (il laboratorio interno di ricerca e produzione per la musica elettronica) in collaborazione con il Centro d'Arte degli Studenti dell'Università celebrano quest'anno con rilievo la Giornata della Memoria 2015. Martedì 27 alle 20.15, nell'Auditorium P

Senza Titolo

Domani alle 21 e lunedì 29 alle 17 si terranno nell’Auditorium del Conservatorio Pollini, di via Cassan 18, i tradizionali Concerti di Fine Anno della Civica Orchestra di Fiati di Padova, diretta da Marco Bazzoli. Il programma si aprirà con la Sinfonia n. 1: "Il Signore degli Anelli", comp

Gli auguri della Civica Orchestra

Domenica 28 alle 21 e lunedì 29 alle 17 Dirige Marco Bazzoli Si rinnova l'appuntamento con i Concerti di fine anno della Civica Orchestra di Fiati di Padova, diretti da Marco Bazzoli (nella foto), che si terranno all'Auditorium Pollini in via Cassan 18, domenica 28 alle 21 e lunedì 29 alle

La Civica Orchestra Fiati fa il bis

Concerti domenica 28 alle 21 e lunedì 29 alle 17 Biglietti: 5 euro interi, 3 euro ridotti Si rinnova l'appuntamento con i tradizionali Concerti di fine anno della Civica Orchestra di Fiati di Padova, diretti da Marco Bazzoli (nella foto), che si terranno all'Auditorium del Conservatorio Po

cultura al buio

di Sabrina Tomè Duecento quadri negli “scantinati” dei palazzi comunali. Opere dell’Ottocento e del Novecento, un rilevante patrimonio artistico che appartiene alla città, ma che la città non ha alcuna possibilità di vedere. Il motivo? Non c’è - o non si trova - lo spazio fisico per esporl