Scivolato in acqua

Il piccolo Aissa Oubella aveva appena 11 anni e a Carturo, sulle rive del Brenta, era andato insieme a una sorella e al fratellino piÚ piccolo per divertirsi. Non sapeva nuotare e nessuno è riuscito a soccorrerlo mentre era scivolato in acqua.

Niente autopsia su Aissa: «Una disgrazia»

Silvia Bergamin / GRANTORTOÈ stata tecnicamente «una disgrazia» e quindi la Procura - dopo aver aperto un fascicolo non procederà all'autopsia sul corpo di Aissa Oubella, il ragazzino di 11 anni annegato in Brenta a Carturo martedì pomeriggio: il nullaosta per il funerale arriverà tra oggi e domani.

Undicenne cade in acqua e annega nel Brenta

Stava giocando con la sorella e il fratellino quando è caduto in acqua ed è stato trascinato via dalla corrente del fiume. Tragedia nel Brenta, ieri a Carturo, frazione di Piazzola. Un bambino di 11 anni, Aissa Oubella, la cui famiglia è di origini marocchine, è morto annegato. Poche ore dopo la mam