Si è spento Maddalosso ex imprenditore colonna del volontariato

PIAZZOLA sul brentaLa comunità perde una colonna portante del volontariato. È mancato ieri mattina Giovanni Maddalosso, 79 anni, da sempre impegnato nella parrocchia e nella Pro loco. Era stato colpito da un ictus due settimane fa, proprio durante il mercatino dell'antiquariato. Si era sentito male all'improvviso e poi portato subito in ospedale, ma non c'è stato nulla da fare. Ieri il suo cuore, che tanto ha donato agli altri, ha cessato di battere. Un dolore grande per la comunità, dove Giovanni si è speso senza tregua ovunque. Era stato attivo nel patronato Don Bosco, nell'associazione "la Calantina" che gestisce la casa comunitaria di Calalzo nel Cadore, nella Pro loco e nei Lions. Ex imprenditore, gestiva un'azienda di macchine da cucire prima e di auto dopo. Intraprendente e instancabile nel lavoro, a casa e in paese. «Una persona tuttofare» ricorda l'amico e vice-presidente della Calantina, Sergio Bettanello «di quelle che non si tirano mai indietro. Sempre positivo e costruttivo, pronto al dialogo e al confronto, si prodigava per trovare a ogni difficoltà una soluzione. Assieme alla moglie, era sempre attivo. Si spendeva per tutti a 360 gradi. Quindici giorni fa era sceso dalla casa alpina di Calalzo per aiutare nel mercatino. Aveva fatto tutto, si era seduto e è sentito male, senza più riprendersi. Un dolore grande per tutti». Giovanni lascia la moglie Luisella ed i figli Luca e Alberto. La data delle esequie non è ancora stata decisa. «Sono addolorato», confessa il sindaco Valter Milani «Dire quanto abbia dato alla nostra comunità non è descrivibile. Lo conoscevo da decenni, in parrocchia dove è sempre stato impegnato come volontario, soprattutto nella cura e gestione del Patronato cui ha dedicato tante energie. Ma era presente anche nella gestione della sagra paesana, nella Calantina, e nella Proloco». --Paola Pilotto