Fiera del Folpo, Bano sfratta e allontana le giostre dal centro

Inviano un sms sul telefonino di una signora di 51 anni di Albignasego scrivendo che, sul suo conto bancario erano state fatte delle operazioni anomale, spacciandosi per funzionari di un noto istituto di credito. Una tecnica di "fishing", di truffa informatica. La donna allarmata del contenuto del messaggio ha cliccato il link dove venivano chiesti alcuni dati del conto per sistemare la situazione. Attraverso i codici richiesti con il finto sms sono riusciti a disporre dei pagamenti a loro favore per un importo complessivo di 1988 euro.Quando la donna ha ricevuto dalla banca (quella vera) il messaggio del prelievo della cifra dal suo conto corrente ha capito che si trattava di una truffa e ha fatto denuncia alla vicina stazione dei carabinieri. I militari dell'Arma a conclusione di un'attività di indagine hanno acquisito elementi probatori a carico di due campani che sono stati denunciati in stato di libertà per truffa in concorso.Si tratta di una 63enne residente a Boscoreale (Napoli) e di un 33enne di Pomigliano d'Arco (Napoli), entrambi pregiudicati. G.B.