Rogo nell'allevamento serve fieno per i vitelli Solidarietà tra agricoltori

Giada Zandonà / PERNUMIAÈ partita una catena di solidarietà per aiutare la famiglia Sachespi, titolare dell'azienda agricola Valdolmo di Pernumia, dopo che venerdì mattina un incendio ha distrutto il fienile, i macchinari di lavorazione agricola ed alcuni trattori. Il vicepresidente della Provincia, Vincenz Gottardo, lancia un appello: «Aiutateli a ripristinare le scorte di fieno per sfamare gli animali». La richiesta è di fornire del fieno all'azienda agricola dato che sono state bruciate le scorte per tutto l'inverno. «Serve soprattutto fieno per sfamare gli animali che sono sopravvissuti all'incendio. Appena possibile farò un sopralluogo per rendermi conto di persona dell'entità dei danni e capire come venire incontro all'emergenza dell'azienda agricola». I vigili del fuoco hanno lavorato ininterrottamente dalle 11.30 di venerdì sino al primo pomeriggio di sabato per spegnere i roghi che continuavano a formarsi. La copertura della struttura che era crollata è stata asportata, in modo da evitare che continuasse a fungere da "camino" alimentando ulteriormente le fiamme e ieri mattina sono state asportate anche altre parti della struttura colpita dall'incendio, partito dalla scintilla di un macchinario per l'imballo del fieno. A poche ore dalla tragedia sono stati molti gli agricoltori che hanno messo a disposizione il loro fieno per donarlo alle 300 mucche della famiglia Sachespi. «Venerdì alcuni privati mi hanno contattato per fare delle donazioni» spiega il sindaco Marco Montin «Come amministrazione ci stiamo attivando per una raccolta fondi e stiamo anche pensando con la Pro loco di realizzare al termine della sagra una serata di cena comunitaria per reperire aiuti e se sarà possibile, chiederemo all'azienda agricola Valdolmo di mettere in vendita i loro prodotti», continua il primo cittadino. --© RIPRODUZIONE RISERVATA