Esalazioni a Giarre A caccia di chi inquina

ABANO TERME Esalazioni di collageni e solventi persistenti nel quartiere di Giarre. Così tra i residenti del quartiere è scattato l'allarme, tanto che sono iniziate pure delle "ronde "per verificare da dove esattamente provengano. A fare da vedetta per primo è stato in questi giorni il presidente del comitato Abano dice No, Maurizio Tentori, che risiede a Giarre, e che da sempre, prima come consigliere ora come leader del comitato, sta portando avanti una ferrea battaglia contro l'inquinamento nel quartiere. «Gli odori di collageni e solventi sono ormai insopportabili», sostiene Tentori. «È da un bel pezzo che sentiamo questi odori che sono altamente inquinanti. Tra noi residenti è scattato ovviamente l'allarme. Provengono da strada Battaglia e con ogni probabilità dal vicino comune di Albignasego. Potrebbe trattarsi di una fabbrica, che non sta controllando al meglio l'emissione di odori nell'ambiente».Nell'incertezza i residenti a spot stanno portando avanti una serie di controlli, nel tentativo di individuare con esattezza il punto da cui provengono. «Stiamo andando su e giù per via Lungo Argine», rivela il presidente del comitato Abano dice No. «Sappiamo che la via è attualmente soggetta a divieto di transito per i veicoli, ma stiamo cercando di capire bene di cosa si tratta per provare a mettere fine ad un danno ambientale evidente ormai a tutti. Abbiamo già informato gli organi competenti come la Polizia locale di Abano e, se sarà necessario, siamo pronti anche a portare in questi giorni una segnalazione all'Arpav. È estate, la gente sta tenendo le finestre ovviamente aperte, e purtroppo deve annusare odori così acri e che non fanno di certo bene alla salute. Così non va bene». --F. FR.