Covid in ritirata in provincia Ma l'incidenza è da zona rossa

padovaIl Covid arretra ma resta ancora pesante la sua presenza in tutta la provincia di Padova: l'ultimo monitoraggio sulla settimana dal 31 gennaio al 6 febbraio ha rilevato un'incidenza media di 1.232,68 casi ogni 100 mila abitanti, ancora ampiamente sopra il limite dei 250 casi oltre i quali si entra in zona rossa. Un mese prima l'incidenza provinciale era di 1.138 casi ogni 100 mila abitanti, ma il picco è stato raggiunto dopo la metà di gennaio. I numeri stanno lentamente rallentando, ma per rientrare in area bianca servirà ancora qualche settimana. I Comuni che hanno registrato il maggior numero di nuovi contagi sono stati Anguillara (85), Arre (43), Masi (41), Piacenza d'Adige (33), Sant'Urbano (52), Veggiano (96), Vighizzolo (26) e Vo' (68), tanto che tutti superano l'incidenza di 2 mila contagi ogni 100 mila abitanti, con il record di Vighizzolo a 2.863. Con un'incidenza inferiore ai mille contagi ci sono invece Barbona, Bovolenta, Granze, Megliadino San Vitale e Vescovana. La città di Padova nella settimana di monitoraggio ha registrato complessivamente 2.178 nuovi contagi, con un'incidenza appena sopra il mille. Piove di Sacco si è fermata a 1.211 ogni 100 mila, Monselice a 1.514, Este a 1.105, Cittadella a 1.483, Albignasego a 1.230, Selvazzano a 1.546, Vigonza a 1.333, Abano a 1.218. Nessun Comune ha superato la settimana "in bianco", senza nuovi contagi.Se si considerano i 4 distretti provinciali, quello con l'incidenza più alta è il Padova Terme Colli a 1.453, segue il Padova Sud a 1.444, poi c'è l'Alta Padovana a 1.422 e infine il Padova Bacchiglione Piovese a 1.158. Il bollettino diffuso ieri da Azienda Zero conferma comunque dati in discesa su tutti i fronti per la pandemia. I nuovi contagi sono stati 1.137 per un totale di 20.405 soggetti attualmente positivi tra città e provincia di Padova. Le vittime del Covid sono in tutto 2.141, 5 in più rispetto alle ventiquattr'ore precedenti. Sul fronte dei ricoveri si registrano 185 pazienti in area medica e 22 nelle Terapie intensive. Un dato, quest'ultimo praticamente dimezzato in due settimane. Procede anche la campagna di vaccinazione. Nell'ultima giornata l'Usl 6 Euganea ha somministrato 2.213 dosi: la copertura con ciclo completo ha raggiunto l'81,6% dei residenti con più di 5 anni, e il 62, 6% ha già ricevuto anche la terza dose. In entrambi i casi l'Usl 6 è leggermente sopra la media regionale. Il ritmo delle vaccinazioni ha decisamente rallentato e infatti da lunedì chiuderà il padiglione 8 in Fiera a Padova dove rimarrà però attivo ancora il padiglione 6, così come gli altri punti vaccinali in provincia. --elena livieri