Hotel Massaggio in abbandono diventa ricovero di senzatetto

Federico Franchin / ABANO Sono iniziati i lavori di pulizia dell'ex Hotel Massaggio di via Marzia, recentemente acquisito dalla V Hotels. La società internazionale, già titolare degli hotel Premier e President ad Abano e dell'Antoniano di Montegrotto, ha dato il via alle operazioni che porteranno alla totale riqualificazione dell'area. Durante i lavori ecco le prime sorprese. LA SORPRESA«Abbiamo trovato diversi materassi, stanze preparate passare la notte, ma anche il giorno», spiega il general manager della V Hotels, Andrey Dimitrov. «Questo vuol dire che l'albergo era di fatto abitato almeno da una decina di senzatetto». I lavori iniziati dalle ditte incaricate dalla V Hotels ha un primo intento chiaro. «Vogliamo ripulire l'area, soprattutto dal punto di vista sanitario», spiega ancora Dimitrov. «Abbiamo trovato di tutto all'interno e all'esterno dell'area. C'erano serpenti, zanzare, insetti vari e tanta sporcizia perciò va fatta una pulizia a fondo».LA STRADAPulizia che riguarda anche l'esterno. E qui, forse in pochi lo sapevano, l'area è talmente ampia che un pezzo di proprietà è collocato al di là della strada, dove è situato l'albergo. «Una volta era un terreno unico, poi è stato tagliato in due per far proseguire la via», racconta il manager. «Stiamo rimuovendo le piante infestanti e sistemando la zona esterna di ambo le aree. L'obiettivo in queste settimane è ripulire velocemente tutto, per poi poter iniziare la seconda fase, che porterà alla demolizione dell'albergo». Albergo che è confinante con il nuovo hotel della V Hotels, il Premiere. Proprio in relazione con il neonato 5 stelle sarà disegnato il futuro dell'Hotel Massaggio. «Stiamo vendendo con i nostri architetti come rimettere a nuovo l'area. Potrebbe sorgere una sorta di boutique hotel, una coccola per Abano, collegato al Premiere. Ma è presto per dirlo, dato che sia per l'area dove è collocata la struttura alberghiera, sia per quella al di là della strada, siamo ancora in fase di valutazione». LA DEMOLIZIONE«Il nostrointento», prosegue Dimitrov, «è quello di mettere la parola fine al degrado dell'Hotel Massaggio che rovinava l'immagine del nostro luxury hotel. La demolizione sarà fondamentale per dare un colpo d'occhio diverso ai clienti, che non si troveranno più quel rudere a far da contorno al Premiere». La struttura, che era di proprietà della famiglia Spadati, era chiusa dal 2007. E la via, dopo l'abbattimento dell'Hotel Mediterraneo, si appresta a cambiare aspetto. --© RIPRODUZIONE RISERVATA