Ferruccio Furlanetto stasera all'Olimpico

Vicenza. Stasera alle 21, al Teatro Olimpico di Vicenza, il basso Ferruccio Furlanetto chiuderà l'edizione 2019 di Vicenza in Lirica. Protagonista sui più importanti palcoscenici internazionali, l'artista proporrà al pubblico il recital "I miei 45 anni con la musica", accompagnato al pianoforte da Natalia Sidorenko. Nell'occasione sarà inoltre insignito del Premio alla Carriera del festival, assegnato nelle passate edizioni al baritono Juan Pons e al contralto Bernadette Manca di Nissa. Nato a Sacile, Furlanetto ha con il territorio vicentino un rapporto particolare, dato che il suo debutto avvenne proprio al Teatro di Lonigo, dove nel 1974 vestì i panni di Sparafucile nel Rigoletto. Dopo aver debuttato al Teatro alla Scala nel 1979, al Metropolitan nel 1980 e alla Wiener Staatsoper nel 1985, la sua straordinaria carriera internazionale prese il via nel 1986, quando a Salisburgo coprì il ruolo del re Filippo II nel Don Carlo di Verdi (diretto da Herbert von Karajan) e più tardi quello di Figaro. Da allora ha partecipato a grandi produzioni liriche in ogni parte del mondo ed è stato protagonista di un'intensa attività concertistica. Insignito di importanti riconoscimenti, è tra l'altro ambasciatore onorario presso le Nazioni Unite. --