Apre un nuovo tratto della Valdastico Sud

LOZZO ATESTINO La Valdastico Sud si avvicina sempre di più ai confini padovani. Questa mattina verrà infatti aperto il terzo tratto dell'A31, da Albettone-Barbarano fino al casello di Agugliaro. La cerimonia di inaugurazione si terrà alle 11 nel nuovo casello: saranno presenti, tra gli altri, il presidente dell'Autostrada Brescia Padova Spa Flavio Tosi e Attilio Schneck, presidente di A4 Holding Spa. L'evento culminerà con la benedizione di monsignor Lodovico Furian, vicario generale della Diocesi di Vicenza. Quello che sarà tenuto a battesimo oggi è il penultimo casello vicentino prima degli snodi padovani di Santa Margherita d'Adige e Piacenza d'Adige: nonostante si trovi ancora in territorio vicentino, tuttavia, il casello che aprirà i battenti oggi è uno dei più strategici per l'area padovana, visto che di fatto è il più vicino e accessibile per comuni collinari come Lozzo Atestino, Vo' e Cinto Euganeo. L'apertura di oggi si terrà tuttavia in un clima tutt'altro che tranquillo. I lavoratori dell'Autostrada Brescia Padova e di Serenissima Mobilità Srl osserveranno infatti quattro ore di sciopero proprio in concomitanza della cerimonia di Agugliaro, in segno di protesta e di profondo dissenso nei confronti delle politiche gestionali e strategiche messe in atto dalla società autostradale. Sarà allestito anche un presidio in loco. I parlamentari veneti del Movimento 5 Stelle, invece, hanno approfittato dell'evento per indirizzare a Tosi e Schneck una serie di quesiti legati alla realizzazione della Valdastico Sud: deputati e senatori grillini chiedono in particolare che nell'occasione vengano forniti chiarimenti in merito alle indagini sui rifiuti tossici nel sottofondo della A31 e sui sospetti collegamenti con le indagini Mose. (n.c.)