Il Valsugana scivola

BADIA: Zarattini; Sgarbi, Alberghini, Marco Ferro, Zulato (26' st Braghin); Berchesi, Lijtenstein; Fabio Michelotto, Mhadhbi (32' st Alberto Ferro), Maccan; Pavan, Brizzante (28' st Zerbinati); Diego Michelotto (1' st Tellarini), Fagnani (41' st Masiero), Colombo. All. Pedrazzi VALSUGANA: Roden; Ferro (26' st Minante), Dell'Antonio, Pauletti, Rigo; Favaretto, Piazza; Catelan, Luxardo (17' st Scapin), Grigolon; Gobbo (42' st Frezza), Girardi; Boccalon (1' st Hutton), Pivetta (21' st Masala), Mazzini (35' st Paparone). All. Battistin-Toni Arbitro: Blessano di Treviso. Marcatori: pt: 2' c.p. Berchesi, 7' m. Fagnan; st: 20' c.p. Berchesi, 33' c.p. Roden, 39' m Scapin. Note: pt 8-0; cartellino giallo: 18' st Scapin; man of the match: Rossano Fagnani; punti conquistati in classifica: Badia 4, Valsugana 1. Successo rotondo per le Valsu Girls nel barrage d'andata del campionato di serie A femminile. Davanti al pubblico di Altichiero le biancazzurre allenate da Frasson e Bezzati hanno surclassato le romane del Red&Blue;, aggiudicandosi l'incontro 34-5. Le ospiti hanno trovato subito la via della meta, segnando con Bettoni al secondo minuto. Incassato lo svantaggio, le padovane hanno trovando prima il pareggio con Vittadello e prima dell'intervallo sono passate in vantaggio con la marcatura di Zatti. Tutta di marca biancazzurra la ripresa, aperta dalla meta di Didi Veronese e conclusa con altre tre mete, due della nazionale Ruzza e una della giovane Jorba, al primo centro in serie A. Ritorno domenica prossima a Roma. VALSUGANA: Veronese, Nascimben (st 13' Scomparin), Salvadego C., Jorba, Vitadello (st 39' Linarello), Folli, Zatti, Giordano, Fenato, Bortolotto, Scocchera, Ruzza, Cerato, Migotto, Galiazzo. (si. va.) BADIA POLESINE Non è riuscita per poco l'impresa al Valsugana Padova. I biancazzurri di Altichiero hanno perso a Badia Polesine il big match della 21° giornata di serie A/2, che si è concluso sul punteggio di 11-8 per i padroni di casa. Al Valsugana è toccato accontentarsi del bonus difensivo, che però non basta a mantenere la seconda posizione alle spalle dei polesani allenati da Pedrazzi, ormai vincitori del girone, promossi in A/1 e qualificati ai playoff per l'Eccellenza contro le prime tre dell'attuale A/1 (L'Aquila, Lyons Piacenza e Pro Recco). I biancazzurri di Altichiero sono stati invece scavalcati di un punto dal Cus Torino e raggiunti a pari merito dal Rangers Vicenza. Si deciderà tutto domenica prossima, che prevede un doppio scontro diretto da brividi: Valsugana-Vicenza e Cus Torino-Badia. A Badia le squadre si sono confrontate ad armi pari, sul filo dell'equilibrio. Il match è stato deciso dagli episodi e condizionato dal forte vento che ha reso difficile mantenere il possesso dell'ovale e gestire calci di spostamento e lanci in touche. Non a caso il primo tempo si è concluso con un parziale di 8 a 0 per il Badia, che sfruttando il vento a favore per insediarsi in attacco, ha colpito con una meta e un calcio. Il secondo tempo si è invece chiuso con un parziale di 8 a 3 per il Valsugana, stavolta col vento in poppa. Purtroppo a fare la differenza ha contribuito anche l'ammonizione di Scapin a metà del secondo tempo, che è costata non solo l'inferiorità numerica per dieci minuti, ma anche i tre punti di differenza nello score finale. Lo stesso Scapin si è poi riscattato prima dello scadere, marcando di potenza la meta, seppur tardiva, che ha consegna ai biancazzurri un punto bonus fondamentale per non scivolare in quarta posizione. (si. va.)