Sindaco e vice, corsa a braccetto

di Francesca Segato wMONSELICE L'accordo sarebbe ormai chiuso. Si attende l'annuncio ufficiale, ma pare ormai sicuro che il sindaco uscente Francesco Lunghi sarà appoggiato anche dal suo vice Gianni Mamprin nella corsa alla riconferma. La decisione del sindaco di correre per il secondo mandato era annunciata già dal novembre scorso, mancava però l'appoggio di Gianni Mamprin, vicesindaco e assessore al Turismo e alla Cultura. Per mesi si sono inseguite le voci su una sua possibile candidatura in concorrenza a Lunghi. E i segnali sembravano puntare in questa direzione. Prima l'avvicinamento di Mamprin al Nuovo Centrodestra rappresentato a livello locale dal vicepresidente della Regione Marino Zorzato e dalla presidente della Provincia Barbara Degani. Presenti anche al debutto della civica dello stesso Mamprin, Patto per Monselice. Tutto questo mentre il resto dell'ex Pdl confluiva in Forza Italia. La corsa in solitaria di Mamprin però avrebbe comportato il suo sfratto dalla giunta. E dopo serrate trattative, l'accordo sarebbe ormai cosa fatta. Scontato il mantenimento per Mamprin del posto di vicesindaco e del suo ruolo di assessore al Turismo, mentre altri assessorati potrebbero essere assegnati in funzione del numero di consiglieri ottenuti. Oltre alla civica Patto per Monselice e forse anche Nuovo Centrodestra, si schiererebbero a favore di Lunghi Forza Italia, una civica del sindaco e la nuova lista lanciata da Santino Bozza e Paola Goisis, Prima il Veneto. Restano al vaglio eventuali intese con altri gruppi. Mentre si chiama fuori l'Udc, che si prepara a correre con un proprio candidato. Che non sarebbe Stefano Peraro, ma un volto nuovo. «Facce nuove, rinnovamento e programma ben definito, in grado di intercettare il malessere dell'opinione pubblica nei confronti di una politica che presenta sempre gli stessi schemi e gli stessi volti», il proposito con cui si presentano le liste Partecipazione popolare, Udc e l'associazione Monselice al Centro. «Lavoro, fondo per gli affitti, pressione fiscale e semplificazione sono i principali temi per i quali abbiamo studiato adeguate ricette» assicurano. «Parteciperemo alle prossime elezioni con nostre liste e con un nostro candidato sindaco: nuovo e di Monselice». ©RIPRODUZIONE RISERVATA