Andrea Caiaffa lancia lontano le Fiamme Oro

PADOVA.Andrea Caiaffa continua a stupire. Nei campionati regionali di Mogliano, dedicati ad allievi e cadetti, il lanciatore del settore giovanile delle Fiamme Oro ha mostrato ancora una volta di essere più di una promessa. Nel primo giorno si è imposto nel disco sfiorando i 50 metri (49.92) e rifilandone una quindicina al resto della concorrenza; nel secondo si è ripetuto raggiungendo i 18.05 nel peso, più di tre rispetto al resto del gruppo. Un ottimo biglietto da visita in vista dei tricolori di categoria, di cui questa edizione dei campionati veneti costituiva un antipasto (per gli allievi si svolgeranno il 2 e 3 ottobre a Rieti, per i cadetti il week-end successivo a Cles). In tutto, i titoli conquistati nell'occasione dalle società padovane sono stati 12. Nel conto finiscono anche il compagno di squadra di Caiaffa, Giulio Slanzi, al comando sia nei 300 a ostacoli (41"47), sia nei 300 senza barriere (37"25). Come sempre si difendono bene due società che per tradizione puntano sul vivaio: Vis Abano e Cus Padova. La Vis è lanciata dalle affermazioni di Alessio Antonello, che nel salto con l'asta cadetti eguaglia il suo primato personale di 3.30 metri, Giuseppe Cazzavillan nel martello allievi (49.62) ed Elena Cecchele nei 5 chilometri di marcia allieve (28'12"37). Titoli che si aggiungono a quelli conquistati di recente da Dilson Nigro nei 60 metri ragazzi, Silvia Zuin nei 100 a ostacoli juniores e Giorgia Sinigaglia nel salto con l'asta juniores. Per il Cus, le vittorie individuali sono state tre, due colte dalle allieve Jennifer Olekibe nei 100 (12"62 con quasi due metri di vento contro) ed Elisa Galzignato nel disco (35.11 metri) e una dalla cadetta Giulia Camporese, sempre nel disco (27.92, ma per lei c'è anche la seconda piazza nel martello). Completano il bilancio della gara di Mogliano i successi delle cadette Francesca Bianco (Galliera) nel lungo (5.42) e Sara Bado (Anguillara Arzergrande) negli 80hs (12"50). (d.z.)