Senza Titolo

PIVERONE Tutto pronto domenica, 16 ottobre, in occasione della quarantacinquesima edizione della festa dla castigna a Piverone, in cui si celebra la rassegna dell'artigianato, pittura, agricoltura e del rutto tipico dell'autunno: la castagna. Organizzata dal Gruppo Folcloristico di Piverone, la mani

Settimo Rottaro e il passato celtico, a spasso tra storia antica e spettacolo

article Presente anche Bettina Vipsania Winkler, bibliotecaria scientifica dell’università di Heidelberg, che indossava uno splendido abito dei Liguri Statielli. «Da dieci anni ricerco e studio questa popolazione.Nella necropoli di Montabone, vicino ad Acqui Terme e risalente alla tarda Età del Ferro, si sono effettuati importantissimi ritrovamenti che gettano nuova luce sulla loro vita»

PAOLO AIROLDI

Settimo Rottaro, con Axa Briga un tuffo nel passato, all'Età del ferro

video Axa Briga, rievocazione storica giunta alla sua ottava edizione ed organizzata nel parco tematico del comune di Settimo Rottaro dall’associazione Camelot in collaborazione con l’amministrazione, ha offerto ad appassionati e a semplici curiosi, l’occasione per accostarsi alla vita in Canavese durante l’Età del ferro, III e II secolo a.C.. Girovagando fra le attività dei dieci gruppi presenti, si scoprivano curiosità come il galium aparine, una pianta in grado di produrre un caglio naturale per il formaggio, rasoi e pinzette fatti con fibre mineralizzate, monete composte di una lega di sei parti di stagno ed una di argento. Si veniva a sapere come si ricavasse dalle nocciole un condimento simile all’olio, si osservava la perizia nel modellare un arco, nel filare su semplici e rudimentali telai, nel cuocere la ceramica in piccoli, primitivi forni, nell’ottenere tinture dal mondo vegetale.(video di Barbara Torra)

Ivrea, anonimo fa celebrare una messa a San Maurizio per ricordare la famiglia Marsala, morta sulla bretella

article Mercoledì 17 alle 18. Paola Cavagnetto: «Un automobilista che si è trovato a passare accanto alla scena devastante dell’incidente, venendo a sapere che sono persone residenti all’estero e che nessuna cerimonia sarebbe potuta essere a breve, mi ha contattata chiedendo di individuare un sacerdote e una chiesa per fare celebrare una messa»

Franco Farnè