Rivarolese-Vallorco, derby per il morale e la classifica

IVREADopo essersi affrontate nel primo turno di Coppa Italia tra domenica 4 e giovedì 15 settembre, ora Rivarolese e Vallorco saranno nuovamente una di fronte all'altra domenica, alle 14.30 al sintetico Grande Torino di Rivarolo Canavese. Un derby altocanavesano che vedrà affrontarsi anche molti ex, con l'ago della bilancia che pende tutto però sul versante cuorgnatese: torneranno a Rivarolo da avversari D'Agostino, Rizzuto e Parla, oltre a Margrotto, Prandoni ed Alessandro Corradin, ma il tecnico dei granata Manuel Lami preferisce concentrarsi sull'intera squadra cuorgnatese: «Vogliamo riscattare l'eliminazione dalla coppa, ma soprattutto dar seguito alla vittoria di una settimana fa a Quincinetto - racconta Lami -. Sarà un derby molto sentito, anche perché loro arrivano da un ko nell'ultimo turno e vorranno rifarsi, in più hanno giocatori che la categoria la conoscono molto bene, come Pascarella e D'Agostino, solo per citare qualche nome. Dal canto nostro vogliamo portare avanti il percorso di crescita intrapreso all'inizio di questa stagione soprattutto sul piano del gioco e della mentalità». Sull'altro versante invece, Luca Bruno Mattiet si aspetta una partita totalmente differente dall'ultimo confronto: «Fughiamo ogni dubbio, domenica sarà tutta un'altra storia. La Rivarolese - spiega Bruno Mattiet - nel frattempo è migliorata molto soprattutto nella condizione psico fisica e sarà per questo motivo una sfida molto difficile. Domenica scorsa la nostra tribuna del Carlin Bergoglio contro l'Ivrea era gremita, così sarà anche a Rivarolo e i giocatori giovani dovranno avere la stessa personalità dimostrata con gli arancioni, dove non abbiamo assolutamente sfigurato». A proposito dell'Ivrea, la squadra di mister Giampaolo Tosoni dopo le vittorie nei derby contro Quincitava e Vallorco è chiamata a conquistare altri tre punti playoff nel match interno contro i collinari del Gassinosanraffaele. Il pericolo maggiore però degli eporediesi rappresenta come riuscire a scardinare una retroguardia, che molto probabilmente arriverà al Pistoni chiudendosi e ripartendo in contropiede, come arma principale per provare ad uscire indenne. Fermare invece la striscia negativa di tre sconfitte consecutive è anche l'imperativo in casa Quincitava, con la formazione del tecnico Marco Vernetti che affronta a Torino il Lucento, dietro in classifica di un punto, ma pericolosissimo se non affrontato con il giusto atteggiamento dal primo minuto. Sfida salvezza invece per il Colleretto, che in casa, al Crestella di Donnas, ospita il Grugliasco ad un solo punto indietro dai pedanei, i quali sono ancora alla ricerca della prima affermazione davanti al pubblico in campionato.Le altre partite (girone B, decima giornata): Caselle-Pianezza, Lesna Gold- Druentina, Valsusa-Carrara 90, Charvensod-Lascaris.Classifica: Lascaris punti 22; Druentina 20; Lesna Gold 18; Charvensod 16; Ivrea, Rivarolese e Quincitava 15; Lucento 14; Vallorco 11; Valsusa e Colleretto 10; Grugliasco, Caselle e Gassinosanraffaele 9; Pianezza 8, Carrara 5. --Loris Ponsetto