In sella per la sclerosi multipla Oltre 100 partecipanti su ruote

CastellamonteSabato pomeriggio in sella, a Castellamonte, per sensibilizzare sulla sclerosi multipla e sulla qualità di vita di chi ne è affetto. Si è svolta nel pomeriggio la manifestazione organizzata dall'associazione 160 Cm Aps del presidente e fondatore Fabio "Wolf" Guglierminotti, sportivo e atleta, dal 2008 affetto da sclerosi multipla. La manifestazione ha visto la partecipazione di un centinaio di persone che a bordo delle due ruote (e non solo) ha percorso da Bairo a Castellamonte e ritorno i sentieri della zona per sensibilizzare la popolazione sull'argomento e trascorrere un pomeriggio all'insegna dello sport e della salute. «Il Canavese è un luogo a me caro, lo frequento dall'adolescenza e, per il contesto e il calore delle realtà sul territorio, è stato e continuerà ad essere un luogo dove promuovere simili iniziative - racconta soddisfatto Guglierminotti. - Per l'occasione abbiamo avuto il piacere di pedalare con i protagonisti del progetto Tandem, Maurizio Favaretto e il direttore della Residenza di Tina-Kinetika srl Angelo Vazzana. Un mio ringraziamento a chi ha reso possibile l'evento: il Comune di Castellamonte, con il sindaco Pasquale Mazza e gli amministratori Claudio Bethaz, Alessandro Musso, Patrizia Maria Addis, Antonio Curcio. Molti gli amministratori canavesani presenti: il sindaco del Comune di Ozegna Sergio Bartoli, la vicesindaca di Vidracco Anna Todaro, i consiglieri Davide Carra e Francangelo Carra da Mazzè e Villareggia, da Montalenghe Valerio Camillo Grosso e Cristina Barello di Torre Canavese. Un ringraziamento anche alla partecipazione delle Associazioni Ciclostili, Tbe Torino bike experience e delle squadre sportive Sutalatur bike Salassa insieme a Claudio Gasparino con gli allievi della scuola Mtb Team Roc' Torre Asd e tantissimi amici e bambini che hanno creato un'atmosfera inclusiva e gioiosa. Ringrazio la Deputata Daniela Ruffino che io considero la "madrina" del progetto 160Cm, che lo ha supportato favorendo la donazione del macchinario a onde d'urto radiali presso l'ospedale Molinette di Torino nel 2021». Le iniziative di 160 Cm dedicate alle due ruote, mezzo preferito di Wolf per spostarsi in Europa e nella vita quotidiana, non si esauriscono: «Il prossimo 160Bike - conclude il presidente - sarà il 30 ottobre ad Almese in occasione della Fellinata». --V.G.