Brasile, un gatto interrompe la conferenza stampa di Vinicius e viene lanciato via. Il gesto indigna

video Un gatto si è intrufolato nella conferenza stampa di Vinicius Junior, ai Mondiali in Qatar, e ha preso posto sul banchetto dove vengono messi i microfoni. L'addetto alla comunicazione del Brasile, dopo averlo accarezzato, all'improvviso lo ha preso con due mani per la parte posteriore e lo ha lanciato a terra. I video presi da altre angolazioni mostrano che il gatto per fortuna non si è fatto male. Ma il brutto gesto ha fatto indignare moltissimi utenti che hanno visto la scena sui social network.SporTv

Metropolis/228 - "Scala la sera". La prima di Meloni e l'effetto Nordio. Ospiti Sgarbi, Sisto, Spataro. Con Lopapa, Mattera, Moual e Pisa (integrale)

video Prima della Scala del primo governo di destracentro. Dopo l'imbrattamento della mattinata del Palazzo del Piermarini, la piazza è diventata il teatro della protesta di studenti, ucraini e cittadini che rivendicano il reddito di cittadinanza. Come è stata accolta Meloni dalla platea che l'anno scorso tributò un'ovazione a Mattarella? Intanto la premier non ha avuto sucesso con i sindacati usciti dall'incontro a Palazzo Chigi delusi. Delude molti anche la riforma della giustizia annunciata dal ministro Nordio. Quali i nodi pìù delicati? Oggi sono stati con noi, in ordine di scaletta, Vittorio Sgarbi, sottosegretario al ministero della Cultura; Francesco Paolo Sisto, viceministro della Giustizia; il magistrato Armando Spataro. In studio con Gerardo Greco: Carmelo Lopapa e Serenella Mattera. In collegamento da piazza della Scala a Milano Massimo Pisa, da Palazzo Chigi Gabriele Rizzardi, dalla Nuvola di Roma Karima Moual. Con i sentieri di guerra di Gianluca Di Feo. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Prima alla Scala, Meyer risponde a Sgarbi: "Mi ha trattato da straniero e mi ha ferito"

video "Mi ha trattato da straniero e mi ha fatto un po' pena". Questa la risposta piccata del sovrintendente alla Scala, Dominique Meyer, alle critiche del sottosegretario alla Cultura, Vittorio Sgarbi, secondo cui dovrebbe esserci un sovrintendente italiano alla Scala. In un primo momento la frase di Meyer era stata alla lettera, secondo il modo di dire italiano, "mi ha fatto pena", frase poi precisata, da intendere nel senso francese di 'peine', ovvero 'dolore', dunque "mi ha ferito". "Dipende dalla professionalità e bravura, non dalla nazionalità", ha affermato il cantante Morgan, vicino al sottosegretario Sgarbi, poco prima di entrare in teatro. "Credo che gli italiani debbano tutelare di più l'arte, hanno una mentalità poco artistica" ha infine aggiunto il cantante.Di Edoardo Bianchi e Daniele Alberti

Metropolis/228 - Sgarbi contro Meyer: "Io penoso? Lui maleducato, non deve più dirigere la Scala. Me ne ricorderò"

video Vittorio Sgarbi, da sottosegretario al ministero della Cultura risponde a Metropolis a Dominique Meyer, il sovrintendente del Teatro alla Scala che lo ha definito "penoso" dopo le polemiche sulla direzione straniera. "È un maleducato. La parola 'pena' è insolente, me ne ricorderò. L'opera lirica è in gran parte in lingua italiana quindi l'Italia dvee avere una sovrintendeza italiana alla Scala. Gli Uffizi? Schmidt, poi vedremo". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Più libri più liberi, generi musicali a confronto con Mattioli e Burrocacao: "La techno contagia anche i Maneskin"

video Un'ora di confronto tra gli scrittori e critici musicali Valerio Mattioli e Demented Burrocacao all'Arena Robinson della fiera Più Libri Più liberi a Roma. Il panel "Techno vs Pop. Due libri raccontano i due filoni più importanti della musica contemporanea" ha offerto un'analisi dell'evoluzione della musica negli ultimi anni e le influenze nei prodotti contemporanei. "Non esiste musica che non è contagiata dalla musica techno, anche il rock. Ad esempio le canzoni dei Maneskin ci fanno capire come la techno abbia contagiato tutta la cultura contemporanea, dalla musica in giù".Di Luca Pellegrini

Metropolis/228 - Mondiali, Salvini critica i tifosi marocchini. La giornalista Moual: "Gli offro un couscous"

video Vittoria storica della nazionale marocchina ai campionati del mondo in Qatar. Per capire l'importanza di questa partita siamo andati a casa di una vera tifosa, Karima Moual, giornalista di Repubblica e Stampa: "Siamo una famiglia italo-marocchina, sto ancora esultando". Non tutti hanno gradito i festeggiamenti. Salvini ha criticato un gruppo di tifosi a Milano: "Vieni a vedere la partita con noi". Il servizio di Giulio UccieroMontaggio di Cinzia Comandè Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Proteste alla Scala, cartello in memoria del direttore della filarmonica di Kherson ucciso dai russi

video Secondo il ministero della Cultura e della Politica dell'Informazione ucraino, l'esercito russo ha ucciso lo scorso 14 ottobre nella propria abitazione il direttore di orchestra del Kherson Music and Drama Theatre, Yuriy Kerpatenko, per aver rifiutato di esibirsi in un concerto organizzato dalle forze di occupazione. Oggi, nel giorno della prima della Scala a Milano, i manifestanti ricordano Yuriy Kerpatenko. Nelle settimane scorse la comunità ucraina aveva protestato contro la scelta del teatro di inaugurare la stagione con Boris Godunov, un'opera del russo Modest Musorgskij. I difensori della scelta sottolineano che l'opera è una denuncia del potere, della storia di uno zar infanticida ucciso dal rimorso.Video Local Team

Più libri più liberi, Pera Toons: "Far ridere i bambini è la mia missione"

video "Far ridere tutti, ma in particolare i bambini, è la mia missione. C'è sempre bisogno di ridere". Pera Toons, al secolo Alessandro Perugini, si racconta dopo il suo intervento all'Arena Robinson di Più libri più liberi. Pera è passato dalla grafica pubblicitaria al fumetto, soprattutto dopo un'irresistibile ascesa sui social. "In verità il pubblicitario in me è rimasto perché - ha spiegato - lo trasporto nel mondo di Pera Toons dove serve quell'abilità". "Spero di riuscire con il mio lavoro a portare nuovi lettori verso il graphic novel", così ha concluso il suo intervento.di Sara Scarafia e Andrea Lattanzi

Metropolis/228 - Ucraina, Di Feo: "Perché adesso i russi si sentono legittimati a usare l'arma atomica"

video Gianluca Di Feo, vicedirettore di Repubblica, analizza a Metropolis le contromosse di Putin dopo i raid ucraini avvenuti a soli 200 chilometri da Mosca: "Gli ucraiani sono riusciti ad attaccare due basi nel cuore della Russia per la prima volta. Si tratta di siti strategici dove si trovano i bombardieri che possono trasportare armi nucleari. E questa mossa ha fatto infuriare Putin che ora mostra la sua debolezza ai falchi russi". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica Segui gli aggiornamenti sull'UcrainaIscriviti alla NewsletterSegui i Sentieri Di Guerra di Gianluca Di Feo

Il giallo del treno pieno di cannoni italiani per l'Ucraina

video Da ieri sta circolando sui social questo video, ripreso in una stazione ferroviaria della Penisola. Mostra un convoglio con cinque cannoni pesanti FH-70 e cinque motrici Astra, usate per trasportare la squadra di artiglieri e le munizioni. Il filmato è stato presentato come una nuova fornitura di obici diretta verso l’Ucraina: si tratta delle stesse armi consegnate negli scorsi mesi a Kiev e utilizzate in battaglia nel Donbass. Molti canali social ucraini lo hanno rilanciato lodando il sostegno del governo di Roma alla resistenza. In realtà ci sono alcuni dubbi sulla natura del convoglio: potrebbe trattarsi soltanto di una batteria d’artiglieria diretta a un poligono nazionale per un’esercitazione, forse filmata nei mesi scorsi. Sull’affusto di almeno due dei cannoni infatti compare il logo “Esercito”, che normalmente viene cancellato prima dell’invio in Ucraina. E i cassoni delle motrici non sono coperte dal telone, procedura comune in vista di un viaggio invernale per impedire che venga invaso dalla pioggia.Di Gianluca Di FeoVideo Twitter

Sgarbi contro il sindaco Sala per il caso Scala: "Non ho deleghe? Io sono Sgarbi e lui non è nessuno"

video "Il sindaco di Milano dice che non ho deleghe e quindi non dovrei parlare? Io parlo perché sono Vittorio Sgarbi, lui non è niente. Non mi deve rompere le scatole". Il sottosegretario alla cultura Vittorio Sgarbi, intervenuto a Roma al festival della piccola e media editoria Più libri più liberi, torna sulla querelle avuta con il sindaco di Milano Beppe Sala in merito alle richieste fatte dai sindacati del teatro alla Scala al primo cittadino e rispedite da questi al mittente. A un primo attacco di Sgarbi, Sala aveva replicato dicendo che "non mi risulta che abbia ancora una delega. Quando formalmente avrà una delega, se vorrà discuterne, io sono disponibile". "La Scala ha 37 milioni di euro all'anno e con tutti quei soldi non puoi fare una regia da due milioni e - ha spiegato Sgarbi, solidale con i sindacati - non dare soldi alle maestranze è un errore". "Prima Sala era di destra e adesso è di sinistra ma - ha conluso il sottosegretario - che deleghe ha Sala per parlare con me? Ha delle deleghe?" di Andrea Lattanzi

'La flor más bella', l'adolescenza a prova di forme. Dal Messico una serie energetica

video Ispirata all'adolescenza dell'attrice comica messicana Michelle Rodríguez, che deve sempre distinguersi dalla collega omonima di 'Fast & Furious', che firma con la showrunner Fernanda Eguiarte, la serie 'La flor más bella' (il fiore più bello) ha per protagonista Mich adolescente piena di energia, intelligenza e creatività. Con due amiche solidali, una passione per le poesie di Pedro Calderón de la Barca e un'altra per le "molletes", il panino di fagioli e formaggio tipico della cucina messicana, Mich dovrà trovare un modo tutto suo per farsi strada nel difficile percorso dell'adolescenza. Interpreta Mich l'attrice e star di Tiktok Esmeralda Soto che da tempo combatte la grassofobia, 24 anni e un milione e quattrocentomila follower. Su Netflix.Video Netflix

Qatar 2022, disordini a Bruxelles durante la festa per la vittoria del Marocco

video Disordini e scontri con la polizia sono scoppiati a Bruxelles, in Belgio, mentre i tifosi marocchini si sono radunati per le strade della città per celebrare la vittoria della Nazionale marocchina negli ottavi di finale della partita della Coppa del mondo di calcio contro la Spagna. I rivoltosi hanno dato fuoco ai cassonetti e hanno sparato contro la polizia, che in risposta ha lanciato gas lacrimogeni sui tifosi marocchini. Il Marocco ha eliminato le Furie Rosse dopo i calci di rigore e vola quindi ai quarti di finale dei Mondiali in Qatar. L'ARTICOLO Bounou, il portiere pararigori del Marocco sulla strada di BuffonVideo Ansa