Presto lavori antisismici per media e municipio Un piano da due milioni

BRONIOltre 2 milioni di euro per l'adeguamento antisismico del municipio e della scuola media. Sono questi due degli interventi principali previsti dal programma triennale dei lavori pubblici, approvato dalla giunta, in calendario per il 2023. Ammonta a 1,5 milioni di euro (di cui 400 mila di fondi Pnrr gestiti dalla Regione) la messa in sicurezza di palazzo Arienti, sede del municipio: sono previste opere di consolidamento statico dei solai e delle fondazioni, anche attraverso lavori di palificazione, nonché il miglioramento sismico dell'edificio. È invece di 725mila euro, da finanziare con i contributi del Pnrr, l'importo dell'intervento di messa in sicurezza e miglioramento energetico della scuola media "Ferrini", dove saranno effettuate opere di consolidamento statico, adeguamento antisismico e manutenzione straordinaria, per migliorare le prestazioni energetiche del complesso. Nel 2023 è prevista la prima parte della riqualificazione di piazza Italia con la demolizione del condominio, per un importo di 550 mila euro, finanziato con mutuo, comprensivi degli incarichi professionali e degli accantonamenti, ma non dell'indennità di esproprio, valutata in 720 mila euro. «L'abbattimento del condominio rappresenta un passo concreto per riconsegnare alla piena disponibilità dei cittadini, dopo gli interventi effettuati durante il precedente mandato, una zona del centro storico che merita di essere riqualificata» commenta il sindaco Antonio Riviezzi. Il secondo lotto dell'intervento è stato programmato nel 2024 con l'allargamento del parcheggio e del giardino urbano per una spesa di 300 mila euro finanziata con oneri di urbanizzazione. Sempre nel 2024 è prevista la realizzazione di due rotatorie, una a Broni, all'incrocio tra la Sp 198 e via San Saluto, e una a Cigognola, tra la Sp 198 e via dei Marinoni, collegate da una pista ciclopedonale: al momento, la spesa di 950mila euro è legata ai fondi Pnrr. Nel 2025, infine, il Comune ha messo in cantiere la costruzione di nuovi campi da tennis in sintetico, al coperto, nell'impianto di via Ferrini, in sostituzione di quelli in terra: la spesa di 850 mila euro è coperta per 681 mila euro con mutuo e con 169 mila euro con oneri. --Oliviero Maggi