Le capre sui binari frenano i treni ritardi e cancellazioni

Silvio Puccio / CERTOSAAnimali attraversano i binari e la circolazione dei treni va in tilt per circa due ore, con molti pendolari e viaggiatori in attesa sulle banchine della stazione di Pavia. Il disservizio è tra le stazioni di Locate e Certosa di Pavia, ma le conseguenze si sono sentite su tutto l'asse ferroviario che collega Milano a Genova. La circolazione si è sbloccata dopo circa due ore e, secondo testimoni oculari, il disservizio sarebbe stato causato da un branco di capre. I ritardiI treni Intercity e regionali Trenitalia hanno subito ritardi fino a 30 minuti nella fascia oraria compresa tra le 10.20 e le 12.34. Alcuni convogli hanno accumulato dilazioni anche superiori, come l'intercity 637 in transito da Pavia verso Milano alle 11.33, che il tabellone della stazione riportava in ritardo di 40 minuti. Anche i macchinisti Trenord sono stati costretti a tirare la leva del freno, con contrattempi che hanno riguardato sia i regionali che i treni che servono la linea S13 del passante di Milano. Il regionale 2323 Milano-Alessandria ha accumulato 21 minuti di ritardo, mentre è stata cancellata la corsa Pavia-Milano Bovisa e ritorno servita dal convoglio 24338, che non ha effettuato la tratta delle 11.39 verso il capoluogo meneghino e quella delle 12.55 in direzione Pavia. Il treno precedente da Milano Bovisa (24335) è stato costretto a interrompere la corsa alla stazione di Rogoredo, dove ha fatto capolinea prima di ritornare indietro verso il quartiere che ospita il politecnico di Milano. Stando al portale Viaggiatreno, la circolazione è poi tornata regolare intorno alle 12.34, ma nelle due ore di disservizio le banchine della stazione di Pavia sono state prese d'assalto da un insolito affollamento di passeggeri, inusuale per essere la mattina di sabato. Intanto, anche per dicembre Trenord ha attivato il bonus sugli abbonamenti mensili: uno sconto del 30% per compensare i ritardi registrati, e applicato in automatico sul carnet da 30 giorni. il bonusSarà valido per cinque linee sulle otto che transitano in provincia: Stradella-Pavia-Milano, Alessandria-Mortara-Milano, Mortara-Novara, Pavia-Torreberetti-Alessandria, Voghera-Piacenza. "Salva" la Alessandria-Pavia-Milano, come la Pavia-Mortara-Vercelli e la Pavia-Codogno. --