Il dossier ritardi: Trenord chiede i danni ai pendolari

Dati «elaborati senza alcun rigore e conseguentemente sbagliati». Con questa motivazione Trenord chiede 10mila euro di danni a Franco Aggio, presidente dell'associazione tra pendolari Mimoal (della linea Milano-Mortara-Alessandria), diffidandolo dal divulgare «notizie false e infamanti». Nei giorni scorsi la società di trasporti, dopo aver letto le dichiarazioni di Aggio su la Provincia pavese e Repubblica, riguardanti i costanti ritardi dei convogli di Trenord, ha deciso di chiedere i danni d'immagine. Nei giorni scorsi anche l'assessora regionale leghista Claudia Terzi aveva attaccato le associazioni di pendolari. dellerba / A PAG. 39