Broni, lunedì riapre la piscina Accordo sui costi di gestione

BRONIRiaprirà lunedì prossimo, 21 novembre, dopo otto mesi, la piscina comunale coperta di Broni in via Ferrini, chiusa dal marzo scorso a causa dell'impennata dei rincari energetici. Ora la gestione operativa è stata affidata dalla Broni-Stradella Pubblica alla società Broni Stradella Swim. «Riapriamo perché consapevoli dell'utilità di questo servizio - sottolinea il presidente della municipalizzata, Luigi Giannini - e lo facciamo anche grazie alla disponibilità dell'amministrazione comunale ad avviare un tavolo di lavoro per trovare soluzioni condivise che consentano di supportarne la gestione sotto il profilo economico. Tuttavia, lo scenario attuale non è certamente favorevole ad attività che già prima comportavano importanti costi, perché le tariffe di gas e luce continuano ad essere elevate. La riapertura è una sfida e la sua sostenibilità economica dipende molto dalla risposta del pubblico. Voglio rivolgere un appello alle scuole, alle associazioni di categoria e al mondo della cultura affinché contribuiscano alla promozione della struttura e ci aiutino ad avere i numeri per garantirne il funzionamento nel tempo». La Broni-Stradella Pubblica ha concesso la struttura a canone azzerato e si accollerà il pagamento delle utenze, il gestore pagherà il personale e riscuoterà gli incassi. Per questo è fondamentale, per sostenere l'attività, anche un contributo economico da parte del Comune, che sarà quantificato in base ad una convenzione con la municipalizzata: «Dal confronto con la Broni Stradella e il gestore operativo è emersa una preoccupazione per i costi dell'energia, in quanto la piscina è soggetta a una forte dispersione di calore e a differenza di altre strutture, che possono compensare le perdite con altre entrate, si basa quasi solo sul funzionamento al coperto - spiega il sindaco di Broni, Antonio Riviezzi -. Per tentare di ridurre le spese di gestione, abbiamo partecipato a un bando regionale per il miglioramento energetico dell'impianto e, nei prossimi giorni, incontreremo i gestori per ragionare insieme su strategie che possano aumentare il flusso di ingresso. Intanto, ci attiveremo subito per pubblicizzare la riapertura presso scuole e associazioni». L'impianto sarà attivo dal lunedì al sabato: lunedì e giovedì dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 20.30, martedì e venerdì dalle 11.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 20.30, mercoledì dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 16 alle 21, sabato dalle 9 alle 13. In linea con gli anni precedenti i prezzi: biglietto intero nuoto libero 8 euro (ridotto 3-12 anni, over 65, disabili 6 euro), abbonamento 11 ingressi 80 euro (ridotto 60); una lezione individuale di nuoto 25 euro (45 minuti) in coppia 20 euro a persona. Quota di iscrizione per abbonamenti e lezioni private 15 euro. Da oggi a sabato, dalle 10 alle 12, l'info point per informazioni su ingressi, abbonamenti e corsi di nuoto. --Oliviero Maggi