Senza Titolo

VOGHERAIl nome del progetto, "Educare alle differenze", ideato da Regione Lombardia, chiarisce la finalità, ovvero insegnare il rispetto e la tolleranza. L'iniziativa prevede sei incontri, e si concluderà con un evento aperto a tutti. Per la provincia di Pavia, l'istituto Maserati di Voghera è capofila di questo programma che si svilupperà attraverso diverse azioni rivolte alle famiglie, agli alunni, ai dirigenti scolastici e ai docenti. Nei giorni scorsi è partito il corso di formazione per dirigenti e insegnanti. Il primo incontro ha visto la presenza del preside del Maserati, Filippo Dezza, e della docente Antonella Sicbaldi, referente del progetto. Come relatori, sono intervenuti le professoresse Orsi, docente di lettere del Maserati, e Luraschi, della Bicocca di Milano, con la partecipazione della Fondazione Adolescere e dell'Associazione Chiara. Nei prossimi appuntamenti, sono previsti gli incontri con le professoresse Lo Conte e Fontana, rispettivamente psicologa e referente del centro di Giustizia riparativa di Pavia. I docenti formati dovranno poi insegnare agli alunni l'importanza del rispetto delle differenze e concetti come la tolleranza e l'inclusione in ogni ambito. Oltre all'istituto Maserati di Voghera, partecipano al progetto l'Istituto comprensivo Pertini, l'istituto comprensivo Plana e il liceo Galilei di Voghera, l'istituto comprensivo di Rivanazzano Terme, l'istituto Bordoni e l'istituto comprensivo Angelini di Pavia, l'istituto Caramuel di Vigevano, l'istituto comprensivo di Varzi e l'istituto comprensivo di Garlasco. --A.Q.