Al Merano Wine Festival 16 produttori d'Oltrepo

TORRAZZA COSTEAl via ieri la 31ª edizione del Merano Wine Festival, in programma fino a martedì 8 novembre. Il Consorzio è presente con 16 aziende oltrepadane e già ieri gli stand dei produttori hanno registrato il pieno di visitatori. L'area Oltrepo è allestita in un fuori salone in corso della Libertà, di fronte al Kurhaus Kursaal, cuore della manifestazione, dove ogni giorno, alle 12 e alle 18, ci sono due momenti aperitivo con i vini Doc e Docg in abbinamento al salame di Varzi e un angolo Oltremixology con le nuove proposte di cocktail, creati con i vini locali a denominazione, per attirare il pubblico giovane. Il programma del Consorzio prevede tutti i giorni, dalle 10 alle 18, "Discover Oltrepo Wines a Merano" con il banco di assaggio dei vini e dalle 18 Oltremixology con i cocktail. Domani, dalle 11 alle 12, è in programma l'evento "Oltredoc - dalle bollicine al Buttafuoco" con il fondatore del festival, Helmuth Kocher. Le aziende presenti nella Gourmet Arena (area Consortium) sono Bosco Longhino, Calatroni, Dagradi, Il Molino di Rovescala, Marchese Adorno, Quaquarini, Tenuta il Bosco. All'interno del Kurhaus, nel settore Lombardia, invece, ci sono gli stand di Ca' di Frara (12/1), Terre d'Oltrepo (13), Conte Vistarino (14), La Travaglina (15), Verdi Paolo (201), Monsupello (208), Vanzini (209), Giorgi (212); Cordero San Giorgio è nella WineHunter Area 153 mentre allo stand 14 dell'area NeP (Naturae et Purae) ci sono i vini de La Piotta. Per il Catwalk Champagne-Grande finale, nello spazio Lombardia, saranno presenti Giorgi (8) e Monsupello (36). Terre è presente alla rassegna con il Collezione 2008 La Versa e il Pinot nero della Cantina di Casteggio, che hanno ottenuto il riconoscimento del festival "The WineHunter Award 2022": «Merano è diventata una tappa obbligata dove è possibile promuovere i vini ad un pubblico di settore e di estremo interesse per il nostro mercato» dice il presidente Enrico Bardone. --O.M.