Il Consorzio porta a New York vini oltrepadani

TORRAZZA COSTE Dopo l'evento Gambero Rosso a Tokyo, il Consorzio tutela vini Oltrepo è stato protagonista di due eventi a New York, organizzati da Susannah Gold e aperti a giornalisti, importatori, sommelier, ristoratori. Il primo, nel circuito Simply Italian, ha previsto un banco di assaggio e una masterclass. In degustazione i vini delle aziende Giovannella Fugazza (Bonarda Sommossa 2021), Vanzini (Pinot grigio 2021), Tenuta Mazzolino (Pinot nero Noir 2018), Conte Vistarino (Pinot nero Pernice 2018), Cordero San Giorgio (Pinot nero Tiamat 2020), La Versa (Testarossa 2016); al banco d'assaggio, i vini di Ersaf (Metodo Classico Asburgico 2018), Calatroni (Metodo Classico Poggio del Duca), Conte Vistarino (Metodo Classico Saignee della Rocca), Vanzini (Riesling 2021), Tenuta Cordero (Pinot grigio Ramè), Dino Torti (Bonarda 2019), Cantina di Casteggio (Pinot nero 2019), Quaquarini (Buttafuoco 2019), Dagradi (Sangue di Giuda 2019). Il secondo evento organizzato a New York, questa volta al Sophia Wine Bar, con Raffaele Vecchione di Winescritic, era incentrato sul Pinot Nero, con le aziende Castello di Cigognola (Moratti 2015), La Versa (Collezione 2008), Cordero San Giorgio (Tiamat 2021), Tenuta Mazzolino (Noir 2019), Conte Vistarino (Pernice 2019), Torti (Route 66 2019), Cà di Frara (Mornico Parcella 4 2019). Il Consorzio tutela vini Oltrepo sarà ancora in tour negli Usa dal 12 novembre a New York, Philadelphia, Washington, Miami. --O.M. © RIPRODUZIONE RISERVATA