Da lunedì rischio caos per la chiusura di tre passaggi a livello

VIGEVANO Dopo una lieve modifica, ieri pomeriggio è stata ripubblicata l'ordinanza che introduce, da lunedì sino all'8 novembre, il divieto di transito nelle intersezioni tra la ferrovia Milano-Mortara e via Santa Maria, corso Milano e via Matteotti. In pratica, i passaggi a livello resteranno chiusi.A lavorare sarà l'azienda "Generale costruzioni ferroviarie" di Roma per conto di Rfi e i cantieri si riferiscono al «rinnovamento e risanamento della massicciata dei binari sulla linea ferroviaria Mortara-Abbiategrasso». A farne le spese non saranno solo gli automobilisti (che potranno passare solo in corso Pavia, oppure sfruttando uno dei cavalcavia esistenti) ma anche i pedoni, visto che con l'attuale tipologia di sbarre è impossibile (oltre che proibito) transitare quando il passaggio a livello è chiuso. Il primo passaggio a livello a chiudere sarà quello di via Santa Maria, già dalle 8 di lunedì. È l'unico dei tre interessati dai lavori ad avere una alternativa vicina, ovvero il sottopasso di via Mascagni, che però non è utilizzabile dai veicoli alta più di due metri e 15 centimetri. Alle 20 di lunedì chiuderanno i passaggi a livello di via Matteotti e corso Milano. Il primo verrà chiuso solo nel tratto vicino ai binari, mentre corso Milano il divieto di transito coinvolge (esclusi i residenti) tutto il tratto che costeggia l'ospedale. Per entrambi l'alternativa è il cavalcavia La Marmora, che però rischia di ingolfarsi per il traffico e per il fatto di essere ristretto dalle ciclabili. Con il raddoppio dei binari, però, i passaggi a livello sono destinati a essere chiusi e "superati" con sottopassi (per via Santa Maria, corso Pavia e via Matteotti); più complesso il ragionamento su corso Milano, dove la vicinanza della roggia Mora e l'ingresso dell'ospedale sconsigliano di realizzare un lungo tunnel. Si procederebbe intervenendo su via Corio, dove il canale verrebbe tombinato e la strada allargata e con una nuova uscita su viale Leopardi; da lì il traffico rientrerebbe su corso Milano passando da via Pietrasana. --Oliviero Dellerba