A San Pietro si prepara la festa di Halloween per i bimbi del quartiere

paviaConclusione dei cantieri già avviati (su tutti il ponte del Ticino a Pavia), manutenzioni e sistemazioni delle strade e delle scuole superiori. Comprese le nuove costruzioni degli edifici scolastici superiori già messe in conto: il nuovo Pollini a Mortara, l'ampliamento del Volta a Pavia e le nuove palestre per Caramuel a Vigevano e Maserati a Voghera . Questo in sintesi il piano pluriennale di programmazione approvato negli scorsi giorni dall'amministrazione provinciale guidata da Giovanni Palli. Voto favorevole della maggioranza, astenuta l'opposizione. Tra i lavori pubblici, come detto, c'è l'elenco di tutte le opere già in corso e che vanno terminate. La principale e è più costosa il ponte sul Ticino a Vigevano, iniziato nel 2011 e non ancora inaugurato. Ma anche la conclusione del secondo lotto di sistemazione (cantieri in corso) del ponte della Gerola tra Voghera e Lomellina. Previsto anche il termine dei cantieri di consolidamento sul ponte della Becca, in attesa della possibile costruzione di un nuovo viadotto che colleghi Pavia con Stradella e Broni. Altro lavoro corposo, con appalto assegnato da 1,2 milioni di euro, è quella per la messa in sicurezza di alcuni tratti dell'ex statali della Val Tidone, nel Pavese, e di quella del Penice tra Voghera e Valle Staffora.Nella zona di Pavia previsto il completamento, i cantieri sono già allestiti, dell'allargamento della strada tra San Leonardo e Valle Salimbene. Nell'edilizia scolastica oltre alle opere più grandi, già citate, ci sono lavori di ammodernamento per adeguarsi a norme sismiche-antincendio al Cardano e al Copernico di Pavia e al Casale di Vigevano.Un bilancio che annualmente si chiuderà intorno ai 44 milioni di euro. Previste ancora multe dai velox fissi della polizia provinciale per 5 milioni di euro, con anche la previsione che più della metà non vengano pagate.--