Over 75 meno soli Parte il progetto per la quarta età

PIEVE DEL CAIROSei mesi di sperimentazione per verificare i risultati dell'azione di contrasto all'isolamento e al decadimento cognitivo della "quarta età". Su proposta della fondazione "Ernesto Cattaneo" di Gropello e con la condivisione del Comune di Pieve del Cairo, partirà a Pieve un servizio gratuito rivolto alla popolazione anziana over 75 anni, soli o con una scarsa rete familiare. Lo stesso progetto è stato anche adottato, pur in via sperimentale, dai vicini comuni di Gambarana e Suardi. Conferma la vicesindaca di Pieve, Ambrogina Beccaria: «Si parte dalla convinzione che non si è mai troppo anziani per fissare nuovi obiettivi. Aderiamo al progetto della fondazione per tentare di ridare nuova vitalità alla popolazione più anziane di Pieve che rappresenta un potenziale molto alto, comunque pari al 15% dell'intera popolazione che è di 2700 abitanti». Il progetto si chiama "Prendiamoci cura insieme" ed è un piano sperimentale della durata di sei mesi che consentirà periodicamente di analizzare un report circa il numero di adesioni alle varie proposte. Dipenderà dai bisogni espressi dall'utente.Certo è che tutta l'attività tenderà a favorire la convivialità e la socializzazione dell'anziano. Dopo la pandemia da Covid tale fascia di popolazione ha subito più di altre una sorta di isolamento sociale che ora va superato. Si tratta di un piano di avvicinamento all'over 75 che verrà effettuato gratuitamente da specialisti e volontari della fondazione.Si cercherà di stimolare gli interessi dell'utente con la convivialità, attraverso l'incontro con gli altri coetanei, con l'accompagnamento fuori dalle mura di casa, con la partecipazione a momenti di socializzazione come pranzi o spettacoli collettivi. Il sindaco di Gambarana. Franco Cattaneo, dice: «E' nel nostro programma di lavoro. Saranno gli stessi utenti ad aderire volontariamente al progetto loro riservato». --Paolo Calvi