Metropolitana fino a Binasco studio per la linea "verde"

Giovanni Scarpa / binascoArrivare fino a Milano in metropolitana potrebbe trasformarsi in realtà. Una buona notizia per centinaia di pendolari, dopo la firma dell'accordo di collaborazione fra il Comune di Milano e Città metropolitana per lo svolgimento degli studi di valutazione della sostenibilità del progetto che prevede l'allungamento della linea verde da Assago (per ora l'ultima fermata) fino a Binasco, con convogli che viaggeranno in superficie e, in aggiunta, un sistema di bus navetta.lo studioUn primo passo, s'intende, di un percorso che non sarà proprio brevissimo dal momento che siamo solo all'inizio. Ma che, in ogni caso, sta prendendo forma in maniera netta. Una scelta quasi obbligata anche, soprattutto dopo la decisione del Comune di Milano di limitare drasticamente il numero delle auto che possono accedere alla città, con l'introduzione della nuova Area B. Ma l'estensione della linea verde della metro fino a Binasco vorrebbe anche dire la fine dei disagi per studenti e lavoratori, che oggi, per la maggior parte, utilizzano gli autobus di linea.Insomma, una fermata lungo l'ex statale dei Giovi sarebbe un grosso vantaggio non solo per Binasco, ma anche per moltissimi pendolari che abitano fra il Sud Milano e la provincia di Pavia, una comoda alternativa a pullman e treni. Una boccata d'ossigeno anche per l'ambiente, dal momento che proprio l'ex Ss 35 a Binasco rappresenta un collo di bottiglia per il traffico a cavallo delle due province. non solo metropolitanaTre le direttrici, individuate da Città metropolitana, quella che più interessa in questo caso, è quella indicata dallo studio nel punto in cui si parla di «estensione del servizio di trasporto pubblico rapido di massa sull'asta Assago Milanofiori M2-Rozzano-Zibido-Binasco, che coinvolge i Comuni di Assago, Binasco, Rozzano, Zibido San Giacomo, con particolare riguardo al prolungamento di M2 o a nuovo sistema di Bus Rapid Transit, esteso a più tracciati, verso Rozzano o, in alternativa, verso Zibido/Binasco o con un percorso che possa contemplare entrambe le direttrici; nell'ipotesi di prolungamento della metropolitana M2 si valuteranno le ricadute sull'intera linea».«Un'ottima notizia _ commenta il vice sindaco di Binasco, Riccardo Benvegnù _. Sarebbe una svolta vera per la mobilità, anche se teniamo i piedi per terra perché ci vorrà del tempo, dal momento che siamo solo all'inizio del percorso». --