"Per sentieri e sponde" a Pavia teatro itinerante lungo il Ticino

Una camminata teatrale da una riva all'altra del Ticino, per ascoltare le voci del fiume e per concludere il lungo percorso di un progetto di grande valore, ideato da Roberto Traverso e Costantino Leanti e sostenuto da una lunga serie di sponsor e di realtà legate al fiume pavese, con l'associazione Croma2000 Libertas a far da capofila. Questo è "Per sentieri e sponde", che dalle 10 alle 20 di sabato animerà il territorio con il sostegno della Fondazione Comunitaria della Provincia di Pavia, dalla Fondazione Banca del Monte di Lombardia e con il patrocinio e il contributo del Comune di Pavia. L'omaggio è a Giuliano Scabia, poeta e drammaturgo scomparso nel maggio del 2021, colui che portava il teatro anche nei luoghi della marginalità. Il rapporto tra Scabia e Pavia è stato molto forte e proprio da questa simbiosi speciale è nata in Traverso e Leanti la voglia di proseguire questo amore artistico. Il rapporto di Giuliano con Pavia iniziò nel 1981 quando fu invitato nella rassegna "Si va per cominciare". Negli anni 2000 fu Costantino Leanti, operatore culturale pavese, in diverse occasioni a coinvolgere Scabia. «E' bello vedere che in questo progetto ritornano realtà e persone che nel tempo avevano collaborato con lui - spiega Leanti- anche giovani e persone che vivono ai margini e con cui creava un rapporto speciale. Un filone che ha alimentato per tutta la sua vita attraverso il suo teatro vagante». L'altro ideatore del progetto, Roberto Traverso (che è anche regista dello spettacolo), sottolinea il senso di tutto questo progetto di cui la narrazione di sabato è il punto terminale. «Due sono gli obiettivi principali - commenta Traverso- considerare la natura come un organismo vivente unico e ribadire la critica alla ferocia della guerra. Sottolineo anche la collaborazione fondamentale con Malva Bogliotti, presidente di Croma2000 Libertas, che ha fatto proprie queste tematiche trasformando il progetto anche in una sua creatura».Tantissime le realtà coinvolte nella giornata di sabato: dal Fraschini all'Università e al Vittadini, con il maestro Ugo Nastrucci autore delle musiche di scena originali e i musicisti torinesi Elena Bellezza (corno) e Donato Gavino Murru (tromba). Gli attori impegnati a dar corpo e voce a Giuliano Scabia saranno Elena Callegari, Davide Ferrari, Angela Malfitano, Francesco Mastrandrea, Mario Sala. Protagonisti anche i ragazzi della compagnia Dell'Aglio e de Le Ninfee della Fondazione Giuseppe Costantino, i ragazzi della Comunità Mulino di Suardi, gli studenti della Scuola Apolf di Pavia e le società remiere Battellieri Colombo, Canottieri Ticino, Club Vogatori.Il biglietto per la camminata teatrale del 24 settembre: EUR 30 per adulti; EUR 20 per bambini dai 5 ai 10 anni. Prevendita sul sito liveticket.it e alla libreria Delfino-Ubik in piazza Cavagneria, Pavia. Partenza ore 10 (ritrovo alle 9.30 sotto al monumento della lavandaia). In caso di maltempo la camminata teatrale si svolgerà il sabato successivo 1 ottobre. --Daniela Scherrer