Bocciata l'istituzione delle commissioni restano solo le consulte

COPIANO Niente commissioni comunali a Copiano, almeno per ora, ma avanti con le consulte. La maggioranza che sostiene il sindaco Andrea Itraloni ha respinto una mozione con la quale il consigliere di minoranza Massimo Monaco chiedeva l'introduzione di commissioni allo scopo di organizzare preliminarmente il lavoro del consiglio comunale. Sono organismi di approfondimento ed espressione di pareri e proposte per settori quali urbanistica, territorio, lavori pubblici, attività produttive, commercio, sport e tempo libero. «Ringrazio il consigliere Monaco - ha spiegato il sindaco- per la sensibilità dimostrata verso diverse missioni che riguardano l'ente locale. Al momento però ritengo di non dover accogliere la mozione per proseguire sulla linea di potenziamento delle consulte e formarne presto una nuova». Quelle già operative si occupano di sport, istruzione, giovani, servizi sociali ed anziani mentre quella in divenire si occuperà di territorio ed ambiente. Consulte e commissioni finirebbero in sostanza per essere le une doppioni delle altre poiché tratterebbero gli stessi temi.A Copiano si è prediletta la scelta delle consulte in quanto più "inclusive" comprendendo anche i cittadini, a differenza delle commissioni che sono esclusivamente politiche. Monaco, pur deluso, guarda al bicchiere mezzo pieno: «Prendo atto- ha replicato- che per la prima volta è stata presa in considerazione una mozione di un consigliere di minoranza. Quindi la strada del dialogo che ho intrapreso è quella giusta. Si sarebbe potuto fare di più ma non ho la presunzione di pretendere tutto e subito». --g.st.