Invernizzi: «La Regione in campo per gli aiuti»

garlascoAlmeno 20 aziende agricole della zona tra Garlasco e Dorno a rischio sopravvivenza per il dimezzamento (o addirittura azzeramento) dei raccolti di mais e riso. I dati sono emersi l'altro giorno nel corso di un incontro tra alcuni produttori lomellini e il presidente della commissione regionale agricoltura Ruggero Invernizzi. «Sono emersi dati davvero drammatici - commenta Invernizzi -. Questa è una zona periferica rispetto ai bacini idrici naturali e la mancanza di acqua si è sentita più che altrove. Il governo per l'emergenza idrica nelle scorse settimane a livello nazionale ha stanziato circa 200milioni di euro. Di questi Regione Lombardia ne ha ricevuti circa una decina. Sono troppo pochi. Parlando con un imprenditore agricolo a fronte dei danni subiti, una simile cifra basterebbe per rimettere in sesto solo un'azienda. Si tratta quindi di una goccia nell'oceano. Da parte nostra pungoleremo l'attuale e futuro governo a trovare risorse adeguate per salvare le nostre aziende. Dobbiamo tener conto che solo in Lombardia si producono oltre il 40% del riso made in Italy e il 34% di tutto il mais nazionale». «La Regione - conclude Invernizzi - si impegna a fare pressione sul prossimo governo per ottenere maggiori ristori per le aziende agricole colpite». --m. d.