Boom di iscrizioni al corso di cucito che insegna il riciclo

CODEVILLALa consapevolezza dei danni provocati all'ambiente dalla cosiddetta moda veloce, ma anche l'esigenza pratica di effettuare in casa piccole riparazioni, risparmiando qualche euro e recuperando vestiti. Sono queste, principalmente, le ragioni per cui tante donne si stanno iscrivendo ai corsi di cucito organizzati dalla giovane fashion designer di Casteggio Greta Poggi, che prenderanno il via il 24 settembre alla biblioteca di Codevilla. Quello che a prima vista potrebbe sembrare un ritorno al passato si dimostra un gesto lungimirante, proiettato verso un futuro di incertezza economica e di ecosostenibilità. «Quando presento i corsi - spiega Greta, classe 1997, diplomata alla Ferrari Fashion School di Milano - parto dall'importanza del recupero e del riciclo, pratiche che ci consentono di conservare ciò che già abbiamo in un mondo che produce decisamente troppi vestiti nuovi. Questa è la mia filosofia sartoriale, ma incontrando le allieve di quest'anno mi sono resa conto che sono in tante a pensarla come me, a voler imparare a fare da sole cose semplici come cambiare un elastico o rammendare un buco. C'è più consapevolezza riguardo allo spreco».Ma non è solo la questione etica ad animare le corsiste, perché il carovita sta giocando la sua parte: «Molte- dice Poggi - mi hanno detto "non ha senso pagare 5 euro per un orlo se posso farlo in casa in pochi minuti": un ragionamento che non fa una piega, anche perché magari gli orli (come altre piccole riparazioni) vanno fatti per tutta la famiglia, e possono diventare una spesa impegnativa. Io, in sette/otto lezioni, le faccio cominciare da zero, dal bottone staccato, e le faccio arrivare fino all'utilizzo rudimentale della macchina da cucire, rendendole di fatto autonome e dando loro anche idee su come trasformare gli abiti vecchi in cuscini, borse e altro. Poche seguono i corsi per spirito creativo o per un nostalgico ritorno alle attività della nonna, per quasi tutte è un'esigenza pratica». I corsi si tengono una volta a settimana, il base il sabato dalle 16 alle 18 o il martedì dalle 18.30 alle 20.30, l'intermedio il mercoledì dalle 18.30 alle 20.30. --s.simu.