Addio a Giuseppe Faè volontario storico della protezione civile

paviaUna vita spesa per il volontariato, sempre in prima linea mettendo in campo le sue abilità organizzative. E' questa l'eredità che lascerà in tutti coloro che lo hanno conosciuto Giuseppe Faè, presidente di Vo.lo.ge., l'associazione che si occupa della parte logistico-gestionale della protezione civile e che egli stesso aveva fondato nel 2014. Era anche attivo nell'associazione Aleimar, al fianco dei bambini africani. Faè si è spento ieri notte all'età di 70 anni, dopo avere combattuto con coraggio la battaglia contro il male che lo aveva colpito due anni fa. Era ricoverato da alcuni giorni all'Hospice della Maugeri, per l'aggravamento delle condizioni di salute. Lascia la moglie Cinzia e i figli Davide e Gloria.il dolore di amici e colleghiA ricordarlo con commozione è Massimiliano Milani, coordinatore provinciale della Protezione Civile. «Ci conoscevamo da trent'anni, io ero volontario nel gruppo CB radioamatori Over - ricorda Milani - mentre lui nel Club 4x4 Fuoristrada. Poi abbiamo preso strade diverse, ma è rimasto sempre quel bellissimo rapporto, che ci portava anche a grosse liti, ma sempre disponibili poi ad aiutarci in caso di bisogno. Aveva un carattere difficile, ma era una persona di grande generosità, che ha dato tanto alla protezione civile. L'ho visto per l'ultima volta a Canneto Pavese a fine luglio, in occasione del nubifragio che aveva colpito l'Oltrepo. Mi ha rattristato vederlo camminare con grande fatica, ma nonostante tutto aveva voluto esserci». Anche Claudio Prada, coordinatore del distaccamento di Pavia del corpo volontari Parco del Ticino, lo ricorda con affetto. «La nostra amicizia risale all'epoca d'oro dei CB pavesi, quando ancora il livello era pionieristico -spiega Prada- eravamo infatti nel Radio Club Marconi e proprio lì nacque il soprannome con cui era conosciuto, Ginger (sigla del suo CB). Era cocciuto di carattere, ma sempre attivo e carismatico nel motivare i volontari».Centinaia i messaggi di cordoglio visibili sulla sua pagina facebook e su quella di Vo.lo.ge. da parte dei tantissimi volontari che con lui sono cresciuti e si sono formati. Giuseppe Faè riposa presso la casa funeraria Rovescala di Cava Manara in attesa delle esequie che si terranno domani alle 15 presso la chiesa parrocchiale di Mezzana Corti. Sono attese centinaia di persone e anche molte autorità, tra cui Fabrizio Curcio, capo del dipartimento nazionale della protezione civile. --Daniela Scherrer