Alla scoperta dell'atelier di De Paoli

corvino san quiricoSabato alle 17.30 la sezione di Voghera del Touring Club Italiano propone una visita guidata all'atelier dello scultore Antonio De Paoli a Corvino S. Quirico. Artista poliedrico, diplomato all'Accademia di Brera in scenografia e curatore di allestimenti per programmi televisivi, nel 2000 ha cominciato a dedicarsi alla sua intensa attività pittorica e scultorea. Negli anni ha lavorato con la Soprintendenza di Lombardia e Piemonte. «Tra i suoi numerosi lavori - spiegano gli organizzatori - spiccano l'altorilievo in bronzo commemorativo della Torre civica di Pavia (il cui gesso è conservato nell'atelier), il complesso scultoreo in bronzo e acciaio presso il comando provinciale dei vigili del fuoco di Lodi, il monumento dedicato alla guardia costiera di Livorno realizzato in acciaio, bronzo e marmo, e la scultura di San Francesco in estasi, quasi trasfigurato, inaugurata a giugno di quest'anno a Piandarca, in Umbria, nel luogo dove il Santo predicò agli uccelli. Sue opere sono visibili in molti comuni dell'Oltrepo: dalle sculture in terracotta per l'eremo di S. Alberto di Butrio, alle opere monumentali a Voghera dedicate al pugile Giovanni Parisi e al vigile del fuoco Davide Achilli». Lo studio dell'artista è allestito all'interno di una cappella gentilizia seicentesca che conserva al suo interno molti bozzetti di opere e sculture in terracotta refrattaria e bronzo. I visitatori potranno inoltre vedere il modello tridimensionale in polistirolo di un altare in scala 1:1 che poi verrà scolpito in marmo e completerà la "basilica a cielo aperto" realizzata a Piandarca: un modo per far conoscere le varie fasi di progettazione di un'opera d'arte, dal concepimento dell'idea, all'elaborazione del modello, fino alla realizzazione finale. Nel cortile della corte si potranno ammirare le gigantografie dei monumenti da lui realizzati e una esposizione di statue equestri in resina di notevoli dimensioni. De Paoli parlerà inoltre della Metamorfosi della fenice, che verrà inaugurata a fine mese a San Terenzo di Lerici, per i cento anni dallo scoppio della polveriera di Falconara. Il contributo richiesto è di 5 euro per i soci TCI, 10 euro per i non soci. Prenotazione obbligatoria con mail a consolivogheratci@gmail.com.