Boschi da ricostruire e strade di campagna bando da 690mila euro

Filiberto Mayda / varziUn contributo a fondo perduto in conto capitale di 690mila euro per i migliori progetti che i Comuni della Comunità Montana sapranno proporre entro la fine del mese di settembre. Non è certo un contributo a pioggia quello concesso dalla Regione alla stessa Comunità Montana e che punta a finanziare progetti di difesa del territorio. Il tutto con una serie di punteggi - che serviranno appunto a selezionare le proposte che premiano la qualità e la miglior distribuzione delle risorse. Il bando vedrà la potenziale partecipazione dei Comuni di Bagnaria, Borgo Priolo, Borgoratto Mormorolo, Brallo di Pregola, Cecima, Colli Verdi, Fortunago, Godiasco Salice Terme, Menconico, Montalto Pavese, Montesegale, Ponte Nizza, Rocca Susella, Romagnese, Santa Margherita di Staffora, Val di Nizza, Varzi e Zavattarello. Due gli obiettivi che dovranno essere realizzati dai progetti: 1) le sistemazioni idraulico forestali, ossia le attività di riassetto idrogeologico di bacini attraverso interventi integrati di consolidamento di versanti, di regimazione delle acque e di ricostituzione e cura dei boschi; 2) la manutenzione straordinaria delle strade agro-silvo-pastorali, che sono, per chi ancora non lo sapesse, una rete importantissima a servizio di boschi, pascoli e alpeggi, per lo svolgimento di attività in campo agricolo e forestale .Come detto, per ottenere questi fondi, ci saranno dei punteggi ed una graduatoria. Qualche esempio. Sarà premiato quel progetto che nel 2021 non aveva ricevuto contributi o non era stato ammesso. Qui i punti saranno 20 o 10 a seconda della condizione. Si andrà da 5 a 20 punti, invece, per lo stato del progetto, dall'iniziale studio di fattibilità al possesso di un progetto esecutivo che dunque, appena finanziato, va in appalto. Specificatamente per le sistemazioni idraulico forestali, saranno premiati i progetti meno "pesanti" sotto il profilo economico, e questo criterio varrà anche per la manutenzione delle strade. Premio anche per quei progetti che hanno costi per le opere nettamente superiori a quelli per la progettazione.«I nostri uffici hanno realizzato un bando giusto, molto ben fatto e che punta a obiettivi concreti», commenta il presidente della Comunità Montana, Giovanni Palli. --